Atalanta
L'editoriale di Xavier Jacobelli

L'importanza di avere in squadra Muriel, che segna un gol ogni due partite giocate

Considerato che spesso è stato impiegato part time, si ha un’idea della grandezza di questo attaccante, decisivo anche in Coppa Italia

L'importanza di avere in squadra Muriel, che segna un gol ogni due partite giocate
Atalanta 12 Gennaio 2022 ore 20:36

di Xavier Jacobelli

Luis Fernando Muriel Fruto gioca nell’Atalanta dalla stagione 2019/2020. In campionato ha collezionato 82 presenze segnando 44 gol; nelle coppe 24 presenze e 7 gol; in totale sono 106 gare e 51 reti. Considerato che spesso è stato impiegato part time, si ha un’idea della grandezza di questo attaccante, decisivo anche in Coppa Italia tre giorni dopo avere realizzato una doppietta a Udine. E si capisce perché, con Zapata, Muriel sia indubitabilmente il migliore acquisto dell’Età dell’Oro.

Stasera, il suo sorriso dopo la partita ha riassunto la soddisfazione per avere liquidato l’impegno con il Venezia ottenendo il massimo risultato con uno sforzo calibrato: domenica a Bergamo arriverà l’Inter campione d’Italia e capolista sull’onda d’urto di otto vittorie consecutive nel massimo torneo. Nell’attesa, la Dea è entrata nei quarti di finale di un trofeo che insegue dal ’63 e l’ha vista finalista per due volte nell’arco delle ultime tre edizioni.

Preso atto dei nove indisponibili (Toloi, Djimsiti, Gosens, Ilicic, Malinovskyi, Piccoli, Sportello, Zapata e Zappacosta), Gasperini non ha fatto una piega. Il Venezia ha giocato male nel primo tempo e decisamente meglio nella ripresa, ma l’orgoglio non è stato sufficiente alla squadra di Zanetti, che aveva perso cinque delle ultime otto gare di campionato e comunque è uscita a testa alta dal Gewiss Stadium.

Maehle ci ha preso gusto: dopo il primo centro in maglia nerazzurra a Udine, ha segnato il suo primo gol a Bergamo. Il diciottenne Scalvini ha esordito in questa Coppa Italia dal primo minuto. In panchina, fra gli altri c’erano tre ragazzi di Zingonia: Tommaso Bertini, 18 anni, Nazionale Under 18; Giorgio Cittadini, 19 anni e Federico Zuccon, 18 anni. Grande è il futuro della Dea. Come il suo presente.