Che cosa dice il mercato

Hateboer out (oggi consulto in Olanda): serve un esterno. In attacco Boga o un vice Zapata?

Hateboer out (oggi consulto in Olanda): serve un esterno. In attacco Boga o un vice Zapata?
Atalanta 16 Agosto 2021 ore 08:04

di Fabio Gennari

La gara di Torino contro la Juventus ha confermato due cose importanti: l'Atalanta di Gasperini gioca bene ed è competitiva ma, ad oggi, per affrontare i tanti impegni che sono in calendario tra Serie A, Coppa Italia e Champions League, probabilmente è necessario inserire ancora qualcuno per farsi trovare pronti. In particolare, sull'out di destra, l'assenza di Hateboer è pesante e il nome di Zappacosta continua a circolare con insistenza.

Oggi in Olanda il numero 33 della Dea avrà un consulto con lo specialista di fiducia che da circa 7 mesi lavora di concerto con lo staff medico dei nerazzurri per cercare di risolvere la microfrattura al piede sinistro che ha fatto saltare al ragazzo anche gli Europei. L'intervento chirurgico non è da escludere, ma a prescindere da quello sono i tempi ad essere fondamentali: se per riavere Hateboer al 100 per cento serviranno altri 2-3 mesi, l'Atalanta non può che ingaggiare un nuovo esterno destro a tutta fascia.

L'arrivo di Pezzella dal Parma - evidentemente il giocatore non è ancora allo stesso livello dei titolari -, era avvenuto al posto del giovane Ruggeri: parliamo del quarto esterno in rosa. Il paragone con la situazione dell'anno scorso in cui arrivarono Mojica, Piccini e Depaoli al posto del partente Castagne non regge, proprio perché questa volta erano tre i titolari di riferimento a disposizione: Gosens, Maehle e Hateboer. A Zingonia sono consapevoli della situazione e stanno cercando la soluzione.

In attacco, poi, si parla sempre di un nuovo innesto con il nome di Boga (e di altri giocatori simili). Per la verità, in rosa mancherebbe più un centravanti di peso da sfruttare quando Zapata non c'è, ma in linea generale va tenuto presente che l'anno scorso Lammers ha trovato pochissimo spazio. Inserire un nuovo elemento in una rosa che Gasperini vuole sempre ristretta (massimo 16 giocatori di movimento) non è semplice, vedremo come la società interverrà negli ultimi 15 giorni di mercato.