Gli scenari

Mercato, Piccoli e Sportiello piacciono molto all'Empoli appena promosso in A

Se per il giovane attaccante l'ipotesi pare probabile, per il portiere lo scenario è diverso: c'è sempre il futuro di Gollini da decidere

Mercato, Piccoli e Sportiello piacciono molto all'Empoli appena promosso in A
Atalanta 01 Luglio 2021 ore 09:15

di Fabio Gennari

Dopo l'accelerata decisiva per Musso, il mercato dell'Atalanta vive ore di riflessione in attesa dei prossimi innesti. Sul fronte delle uscite, ci sono sempre tante voci e le ultime arrivano dalla Toscana, dove l'Empoli, società neopromossa in Serie A, sarebbe molto interessato all'attaccante Piccoli e al portiere Sportiello. Si tratta per ora di indiscrezioni tutte da confermare ma la soluzione, soprattutto per l'attaccante classe 2001, non sarebbe affatto da escludere.

Piccoli ha segnato 5 gol in 20 partite di A con lo Spezia nel campionato appena concluso, a Bergamo potrebbe iniziare a lavorare dal 12 luglio visto che gli effettivi a disposizione del tecnico Gasperini saranno pochissimi, ma con Zapata e Muriel in rosa sembra destinato ad andare ancora in prestito a giocare. La soluzione migliore sarebbe stata lo Spezia di mister Italiano, ma il dietrofront del tecnico dei liguri, che alla fine si è accasato alla Fiorentina, ha scombussolato gli scenari e quindi ora una nuova avventura tra le fila degli azzurri di Andreazzoli è possibile.

Per quanto riguarda il portiere cresciuto nel vivaio dell'Atalanta ci sono discorsi aperti per il rinnovo di contratto ormai da qualche tempo. Sportiello a Bergamo sta benissimo e il ruolo di secondo per lui sarebbe comunque una valida soluzione, con Gollini destinato a partire. Ieri sera (30 giugno), Sportitalia ha però rilanciato le parole del presidente empolese Corsi, che ha confermato l'interesse per l'estremo difensore nerazzurro: «Sportiello? È un profilo che piace all’Empoli, ha giocato la Champions, lo apprezziamo».

Ipotizzare una doppia partenza di Gollini e dello stesso Sportiello (che in passato ha già giocato a Firenze, a pochi chilometri da Empoli) diventa complicato. L'Atalanta a quel punto dovrebbe cercare un nuovo secondo alle spalle dell'argentino Musso, un secondo che dovrebbe comunque essere cresciuto nel vivaio nerazzurro o almeno in uno italiano: lo scenario non è impossibile ma, in questo momento, appare decisamente molto più complicato rispetto a quello che vede Gollini tra i partenti.