Napoli, poi Juve e Borussia Le ultimissime sui biglietti

Napoli, poi Juve e Borussia Le ultimissime sui biglietti
16 Gennaio 2018 ore 09:38

Biglietti, biglietti come se piovesse. In attesa della ripresa dei lavori a Zingonia prevista per questo pomeriggio, i tifosi atalantini stanno sfamando la loro voglia di Atalanta con una corsa al biglietto come non si vedeva da anni. Campionato, Coppa Italia o Europa League non fa alcuna differenza: la voglia di veder giocare e di sostenere la Dea in questo filotto che prevede ben dieci gare dal 21 gennaio al 28 febbraio è altissima. Si decide quasi tutto, la gente della Dea non vuole mancare.

 

 

Campionato: 1900 tagliandi per il Napoli. In vista della sfida in programma alla ripresa del campionato, la Dea è chiamata alla sfida con il Napoli. A Bergamo si gioca domenica 21 alle 12.30, le autorità hanno vietato la vendita dei biglietti ai residenti in Campania e dunque i tifosi del Napoli che saranno presenti sono quelli del Nord Italia o comunque di zone della Penisola diverse rispetto al capoluogo campano e alla stessa regione. La società ha comunicato che i biglietti già venduti sono circa 1900, la sfida è certamente di cartello e l’Atalanta ci arriva dopo le vittorie di Napoli (in Coppa Italia) e di Roma (in campionato) ottenute ad inizio gennaio (tra il 2 e il 6) con doppia festa a Orio e grande bagno di folla. Considerando gli oltre 14mila abbonati e l’orario particolare, è molto facile che si arrivi ancora una volta oltre quota 17.500/18.000 presenze, per un trend che confermerebbe la tendenza generale di questa stagione.

Coppa Italia, problema tecnico: si riparte oggi. Nella giornata di ieri, intanto, è iniziata la settimana di prelazione riservata agli abbonati del campionato per la semifinale di andata di Coppa Italia in programma a Bergamo martedì 30 gennaio. Contro la Juventus si giocherà alle 20.45, l’Atalanta ha previsto una settimana di vendita riservata a chi vuole confermare il proprio posto acquistato con l’abbonamento in campionato ma nella prima mezza giornata di apertura ci sono stati alcuni problemi tecnici. Nonostante il sistema andasse un po’ a singhiozzo, sia nei punti vendita che online, sono comunque stati staccati circa 1.500 tagliandi e in serata la società si è scusata per gli inconvenienti comunicando che la vendita ripartirà oggi alle 12. Il consiglio, per evitare inutili code allo Store di Via Tiraboschi o nei punti vendita Listicket, è quello di sfruttare al meglio tutti i giorni a disposizione e di utilizzare anche il canale web. Diversi tifosi hanno segnalato pochi minuti di attesa nei punti vendita della provincia o su internet.

Europa League: sarà esodo verso Dortmund. Più passano i giorni più si capisce che a Dortmund ci sarà un vero e proprio esodo di tifosi atalantini. La società tedesca, a rotazione continua, abilita sul proprio sito ufficiale diversi settori del Signal Iduna Park di Dortmund ed essendo quasi sempre porzioni della Nord Tribune (quella vicino al settore ospiti) è chiaro che i tifosi bergamaschi non stanno perdendo l’occasione di fare mambassa di tagliandi. Difficile in questo momento sapere quanti siano i biglietti comprati effettivamente dagli atalantini, ma tra i settori 70, 71, 76, 77 e limitrofi è possibile che si sia ampiamente superata quota 1.500, per una presenza complessiva (aggiungendo anche il settore ospiti) di almeno cinquemila orobici che seguiranno la squadra con ogni mezzo. Tra aerei, pulmini e auto private, in tanti si stanno organizzando e anche chi ha deciso di approntare bus per i soli possessori di biglietto acquistato in autonomia è agli sgoccioli con le prenotazioni: manca un mese alla partita ma la febbre europea è già ai massimi livelli.

 

 

Verso Napoli, ritrovo a Zingonia. Tornando al campo, la squadra di Gasperini si ritroverà oggi per il pranzo a Zingonia e, nel pomeriggio, inizieranno i lavori in vista della sfida contro il Napoli. Il tecnico di Grugliasco sarà costretto a seguire la gara dalla tribuna vista la squalifica rimediata dopo l’espulsione di Roma e la stessa sorte toccherà al centrocampista olandese de Roon. In particolare, proprio il numero 15 della Dea è molto dispiaciuto dello stop e anche su Instagram la moglie ha provato a tirarlo su di morale condividendo una fotografia in cui de Roon gioca con il cellulare e l’umore sembra quello dei giorni peggiori: «Per favore dite qualcosa di bello a questo ragazzo – scrive la signora de Roon – è molto arrabbiato per il rosso che lo costringerà a restare fuori con il Napoli. Me lo ripete 20 volte al giorno!». Evidentemente lo stato di forma del centrocampista è ottimo e la squalifica gli provoca parecchio fastidio. In questo momento di grandi sfide, nessuno vorrebbe mai mancare.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia