Si riparte!

Primo giorno di scuola per la Dea del Gasp: tanti assenti giustificati, raduno atipico

Avvio dei lavori al Centro Bortolotti di Zingonia, il gruppo a disposizione del mister nerazzurro è ridotto all'osso

Primo giorno di scuola per la Dea del Gasp: tanti assenti giustificati, raduno atipico
Atalanta 12 Luglio 2021 ore 09:30

di Fabio Gennari

Sarà un raduno a ranghi ridotti, atipico sia per i tempi che per l'organizzazione logistica, ma comunque importante perché segna l'inizio della sesta stagione di Gian Piero Gasperini al timone della squadra bergamasca. Si radunano oggi (12 luglio) per l'ora di pranzo i calciatori nerazzurri che inizieranno la preparazione in vista dell'annata 2021/22. L'Atalanta sarà ancora una volta ai vertici del panorama italiano e la speranza è ovviamente quella di confermarsi tra le squadre che partecipano alle coppe europee.

Per il tecnico di Grugliasco l'impresa diventa sempre più complicata, perché l'asticella rimane alta e le aspettative aumentano. Uno come lui, c'è da scommetterci, preferirebbe avere i calciatori (della rosa e i nuovi acquisti) subito a Zingonia per iniziare il lavoro, ma è altrettanto vero che motivazioni e consapevolezza personale non possono che schizzare verso l'alto quando ti ritrovi a difendere i colori e l'onore del tuo Paese, tra l'altro giocando da protagonista.

La lista dei convocati sarà pubblicata probabilmente già in giornata, il programma dovrebbe prevedere due sedute al giorno (con qualche riposo strategico) e tutto il lavoro si svolgerà a Zingonia. Troppo rischioso muoversi in Val Seriana con il Covid ancora di mezzo. Il Centro Bortolotti ha tutto quello che serve per lavorare al meglio e senza difficoltà sia per gli spazi a disposizione che per la gamma di servizi che il quartier generale della Dea mette a disposizione.

Sul fronte delle amichevoli, per ora pare confermata (seppur non ufficialmente) solo quella di venerdì a Zingonia con una formazione mista della Valle Seriana. Si attendono ulteriori comunicazioni, ma appare quasi scontato che queste sfide saranno a porte chiuse. La società orobica, sul proprio sito ufficiale, ha ribadito che «tutte le sessioni di allenamento al Centro Bortolotti si svolgeranno a porte chiuse. Per garantire il massimo rispetto delle misure in atto per il contenimento della pandemia da Covid-19, si invitano tifosi e appassionati a evitare assembramenti nei pressi del Centro Sportivo».