Facciamo due conti

Qualificazione alla prossima Champions, per l’Atalanta ormai manca solo la matematica

La corsa alla seconda (storica) qualificazione consecutiva al massimo torneo continentale ormai è quasi alla fine: ecco quanto manca alla sicurezza

Qualificazione alla prossima Champions, per l’Atalanta ormai manca solo la matematica
03 Luglio 2020 ore 00:47

di Fabio Gennari

L’Atalanta di Gasperini ha raggiunto quota 60 punti in 29 partite, il quarto posto è stato blindato e il terzo dell’Inter è lontano appena tre lunghezze, con lo scontro diretto da giocare a Bergamo all’ultima giornata di campionato. Grazie al successo sul Napoli e alla contemporanea sconfitta interna della Roma contro l’Udinese, i nerazzurri orobici hanno portato il proprio vantaggio a 12 punti sulla squadra giallorossa (che valgono 13) e 15 sui partenopei (che valgono 16).

Tradotto in parole molto semplici: delle nove gare che mancano alla fine, l’Atalanta può permettersi di perderne quattro (ammesso che la Roma le vinca tutte) e comunque i nerazzurri sarebbero quarti grazie agli scontri diretti. La verità è che manca solo il timbro della matematica per una qualificazione che potrebbe anche arrivare con tre o quattro giornate di anticipo e a quel punto le motivazioni sarebbero massime per provare a migliorare la posizione ma, soprattutto, per iniziare a preparare la missione Lisbona.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia