Menu
Cerca
Senza paura

Real Madrid-Atalanta, è il grande giorno: forza ragazzi, non abbiamo nulla da perdere!

È il momento, quello che tutti attendevamo da giorni. I nerazzurri scenderanno in campo con la stessa filosofia di sempre, e poi vada come vada

Real Madrid-Atalanta, è il grande giorno: forza ragazzi, non abbiamo nulla da perdere!
Atalanta 16 Marzo 2021 ore 09:30

di Fabio Gennari

Adesso è qui, lo tocchiamo quasi con mano. Real Madrid-Atalanta, la partita che tutti almeno una volta hanno giocato alla PlayStation, andrà in scena questa sera allo stadio Alfredo Di Stefano di Valdebebas, il quartier generale dei Blancos. A due passi dall’immenso aeroporto di Barajas, lo scalo europeo probabilmente più importante per tutti i voli in partenza e in arrivo dal Sudamerica.

L’Atalanta è arrivata con un volo charter ieri pomeriggio (15 marzo) dopo l’allenamento del mattino a Zingonia e la partenza delle 14.30 da Orio al Serio. Tutti abbigliati con la divisa casual dello sponsor, i ragazzi di Gasperini sono apparsi sorridenti negli scatti pubblicati sui social nerazzurri. C’è felicità, c’è voglia di misurarsi contro una squadra di livello planetario, con la consapevolezza che, comunque vada, sarà un successo. Non è una frase fatta, è un ragionamento semplicissimo per chi mangia ogni giorno pane e Atalanta.

In conferenza stampa, sia Pessina che Gasperini hanno parlato di gara da tenere aperta fino alla fine per provare a giocarsela. Eccolo, il verbo decisivo: giocarsela. Perché il peccato più grande per la squadra orobica è proprio quello di bloccarsi sul più bello senza riuscire a mettere in campo la propria filosofia. Il solito calcio. Tutta Bergamo attende con grande trasporto questa partita, gli appassionati di calcio italiani si chiedono se la piccola grande Atalanta riuscirà o meno a superare uno scoglio prestigioso e imponente come il Real Madrid.

Il risultato è un dettaglio che fa tutta la differenza del mondo per chi guarda da fuori, ma chi l’Atalanta la guarda da dentro non può che essere già estasiato da un’opportunità così grande, una pagina leggendaria della storia orobica. Non c’è molto da dire sulla gara, tocca vincere e la Dea ci proverà. Perché quando ci metti cuore e ardore, quando provi a giocare il tuo calcio e in campo finisce tutta la carica che hai, allora è giusto credere in un grande risultato. Poi magari non arriva, «ma noi siamo testardi», ha detto Gasperini. Ci riproveremo, a prescindere dal risultato.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli