Primo stop in amichevole

Sconfitta inglese per la Dea, ma i segnali che arrivano sono positivi: il West Ham vince 2-0

La squadra bergamasca tiene bene il campo contro un avversario che la prossima settimana inizia il campionato, nella ripresa Zapata e Muriel sfiorano il pari

Sconfitta inglese per la Dea, ma i segnali che arrivano sono positivi: il West Ham vince 2-0
Atalanta 07 Agosto 2021 ore 18:03

di Fabio Gennari

Si chiude con una sconfitta per 2-0 in casa del West Ham la quarta amichevole stagionale dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini, l’unica in terra straniera di questo precampionato. Risultato a parte - di Antonio e Fornals i gol per i padroni di casa al termine dei due tempi -, buone risposte da parte del gruppo nerazzurro nonostante una condizione atletica ancora da rifinire e alcuni giocatori che sono arrivati a Zingonia solo da pochissimi giorni. Esordio per Musso e Demiral (nella ripresa), dopo circa un’ora di gioco Gasperini ha inserito anche Zapata e Muriel che sono andati vicini al pareggio.

Fin dalle prime battute, l’Atalanta cerca di imbastire la propria manovra, ma l’incisività offensiva di Piccoli (scelto come titolare al posto di Zapata e Muriel) è nettamente inferiore rispetto a quella che sarebbe necessaria in partite di questo tipo. Al 4’ Maehle cambia campo per Gosens che appoggia su Toloi, il destro del numero 2 di Gasperini è perentorio ma finisce sopra la traversa. L’unica altra conclusione dei bergamaschi fino al riposo è quella di Pasalic (33’, colpo di testa su cross di Djimsiti) in una gara che al riposo è 1-0 per i padroni di casa con rete di Antonio al 45’: pasticcio di Toloi che rinvia su Palomino, scambio tra Benrahma e il numero 9 degli Hammers bravo a battere Musso. Il vantaggio è meritato anche per la traversa colpita al 32’ dallo stesso Benrahma con deviazione di Musso.

2 foto Sfoglia la gallery

Nella ripresa Gasperini inserisce Muriel e Zapata e i nerazzurri attorno all'ora di gioco vanno vicinissimi al pareggio prima con un sinistro del numero 91 servito dal compagno (palla fuori di un soffio) e poi con un destro piazzato del numero 9 sudamericano che sfila via senza trovare lo specchio della porta. La girandola di cambi dell’ultima parte di gara toglie appeal alla sfida, una deviazione fortunosa di Fornals su colpo di testa di Benrahma chiude la sfida sul 2-0 (89’) e la Dea torna a Bergamo con una sconfitta che ha comunque messo in mostra una squadra che, nonostante il ritardo di condizione rispetto agli avversari e tanti giocatori arrivati da poco dopo gli impegni con le nazionali, non ha affatto demeritato.

West Ham-Atalanta 2-0

Reti: 45+1’ Antonio (W), 89’ Fornals (W)

West Ham (4-2-3-1): Fabianski, Coufal, Dawson, Diop, Cresswell, Rice, Soucek, Yarmolenko, Benrahma, Fornals, Antonio. All. Moyes

Atalanta (3-4-2-1): Musso (76’ Sportiello), Toloi (46’ Lovato), Palomino (57’ Demiral), Djimsiti (76’ Scalvini), Maehle (76’ Ghislandi), de Roon (82’ Da Riva), Freuler (57’ Pessina), Gosens (76’ Pezzella), Pasalic (76’ Delprato), Miranchuk (57’ Muriel), Piccoli (57’ Zapata). All. Gasperini