Atalanta
Ancora in gioco!

Senza giocare, l'Atalanta è già sicura dell'Europa grazie al pari tra United e Young Boys

Da Old Trafford, nonostante una formazione rimaneggiatissima dei padroni di casa e tante occasioni per gli svizzeri, una notizia bellissima

Senza giocare, l'Atalanta è già sicura dell'Europa grazie al pari tra United e Young Boys
Atalanta 09 Dicembre 2021 ore 09:00

di Fabio Gennari

L'incredibile serata vissuta al Gewiss Stadium, con la Dea che non è scesa in campo a causa della neve e che giocherà questa sera alle 19 contro il Villarreal, ha lasciato in dote ai bergamaschi una splendida notizia arrivata da Manchester. Lo United, rimaneggiatissimo e con addirittura il terzo portiere in campo nell'ultima mezz'ora, ha pareggiato per 1-1 in casa con lo Young Boys e il risultato, pur inutile per il primo posto del girone (già sicuro), è prezioso per l'Atalanta, che è così matematicamente certa almeno del terzo posto.

La classifica aggiornata del Girone F di Champions League dice ora Manchester United 11 punti, Villarreal 7, Atalanta 6 e Young Boys 5. Questo significa che i bergamaschi, con un successo, andrebbero agli ottavi di finale di Champions, mentre con qualsiasi altro risultato sarebbero retrocessi in Europa League.

Atalanta-Villarreal è la gara che chiuderà tutto il programma dei gironi di Champions 2021/22, le altre sfide si sono concluse tutte come da programma nella serata e la lista delle qualificate ha subito un paio di variazioni proprio sul filo di lana. Le squadre che hanno vinto il girone e che sarebbero quindi potenzialmente "abbinabili" all'Atalanta in caso di passaggio del turno sono: Manchester City, Liverpool, Ajax, Real Madrid, Bayern Monaco e Lille. Juventus e Mancheter United non possono essere pescate per nazionalità e perché già incrociato nel girone.

La notizia più interessante tra i risultati della due giorni di Champions è il pareggio per 3-3 del Chelsea in casa dello Zenit, che ha regalato il primo posto alla Juventus e ha quindi tolto i campioni d'Europa dal lotto degli avversari possibili per i bergamaschi. Curiosamente, solo Bayern Monaco e Lille (2 su 6) sono formazioni mai incontrate dalla Dea nella sua breve esperienza di Champions League. Tra le altre squadre arrivate terze (quindi potenzialmente incontrabili più avanti in Europa League) ci sono Lipsia, Porto, Borussia Dortmund, Sheriff Tiraspol, Barcellona, Siviglia e Zenit. Insomma, le "retrocesse" sono parecchio complicate: un motivo in più per restare in Champions.