Atalanta
Chi andrà in campo?

Sono venti i convocati per Manchester, ancora incertezza sulle scelte di formazione

Le opzioni non sono tantissime, ma qualche possibilità di schierare una Dea "nuova" c'è: chissà cosa s'inventerà Gasperini

Sono venti i convocati per Manchester, ancora incertezza sulle scelte di formazione
Atalanta 20 Ottobre 2021 ore 09:00

di Fabio Gennari

Poche alternative a disposizione che rientrano nel campo della logica e un allenatore che nel corso degli anni ci ha sempre abituati a colpi di genio che hanno spesso determinato il risultato. Per questo la formazione di questa sera contro lo United è molto più facile da sbagliare di quanto possa sembrare. La squadra orobica è partita ieri pomeriggio alla volta di Manchester con un volo charter e a bordo c'erano venti giocatori, portieri compresi. La lista degli indisponibili è lunga (Toloi, Djimsiti, Gosens, Hateboer e Pessina) per una squadra che ha soluzioni ma non grande abbondanza.

Per riproporre la difesa a tre, il tecnico di Grugliasco dovrebbe arretrare de Roon (come ad Empoli) e assegnargli particolari compiti tattici, oppure lanciare da titolare uno tra Lovato e Scalvini. L'altra soluzione è schierarsi a specchio rispetto alla formazione inglese, con un 4-2-3-1 che permetterebbe al numero 15 olandese di restare a centrocampo insieme a Freuler con l'inserimento in attacco di Malinovskyi e Zapata. Con gli stessi interpreti (Koopmeiners e Pasalic) già visti in Toscana, la Dea potrebbe facilmente alzare l'olandese ex AZ e spostare il croato sulla sinistra, tenendo pronte armi come Muriel e Ilicic da sfruttare durante la partita.

Considerando il passo di de Roon e quello degli attaccanti inglesi, si può pensare che sia più logico il 4-2-3-1. Lo stesso Gasperini in conferenza ha parlato però di continuità rispetto a quello che è stato finora fatto e anche se la difesa a quattro non sarebbe inedita è evidente che la storia del tecnico di Grugliasco a Bergamo è fatta soprattutto di difesa a tre. Solskjaer, dal canto suo, pare essere sulla graticola e questa sera sarà necessaria una grandissima prestazione degli orobici per avere la meglio. Hanno la possibilità di scrivere un'altra pagina incredibile della storia nerazzurra.