Menu
Cerca
Dopo la sconfitta con il Real

Tutta l’amarezza del Gasp: «L’arbitro ha rovinato la partita. Se parlo, mi squalificano due mesi…»

Il tecnico non nasconde il dispiacere per lo 0-1 subito dopo aver giocato dal 18' in dieci uomini: «Devono fare arbitrare chi ne capisce di calcio. I contrasti sono una parte fondamentale del gioco. Al ritorno sappiamo cosa dobbiamo fare: vincere»

Tutta l’amarezza del Gasp: «L’arbitro ha rovinato la partita. Se parlo, mi squalificano due mesi…»
Atalanta 24 Febbraio 2021 ore 23:47

Si presenta con un sorriso amaro, ai microfoni di Sky Sport, mister Gasperini dopo la sconfitta per 1-0 subita dal Real Madrid. A bruciare è, ovviamente, quell’espulsione arrivata al 18′ ai danni di Freuler per una decisione molto discutibile dell’arbitro. «C’è l’amarezza di non aver potuto giocare la partita come volevamo. Era una sfida molto attesa questa. Al di là del risultato che sarebbe potuto arrivare, la nostra soddisfazione era di poter giocare contro il Real. Purtroppo tutto è stato rovinato da quella decisione. È un peccato. Non so che risultato sarebbe arrivato in undici contro undici, ma la partita è stata rovinata da un episodio giudicato in maniera eccessiva».

«Siamo amareggiati»

Nonostante la sconfitta, Gasperini si mostra ottimista in vista della sfida di ritorno (il 16 marzo a Madrid): «In realtà, ora siamo nella posizione migliore: dobbiamo andare a Madrid e vincere. Sappiamo perfettamente quello che dobbiamo fare (ride, ndr). È chiaro che questa partita pesa. Mi dispiace aver preso quel gol, di destro, da Mendy… Ma si vede che doveva andare così, peccato. Lo 0-0 era un risultato buono. Però anche così ce la giochiamo. Siamo amareggiati, ma ci riprendiamo».

La sostituzione di Ilicic

Non manca una domanda su Ilicic, entrato a metà ripresa e tolto nel finale, pochi istanti prima che arrivasse la rete del Real. Da parte di Gasperini, nessuna tirata d’orecchie allo sloveno, apparso non nella condizione mentale migliore per una partita di questo tipo: «Eravamo nei minuti finali, si trattava solo di portare il risultato in porto a quel punto, volevo dare più copertura dietro e per questo ho tolto Josip. Purtroppo proprio su quel cambio abbiamo preso gol».

«L’arbitro ha rovinato la partita»

Alla fine, nonostante il tentativo di “nascondere” la rabbia per l’espulsione di Freuler, Gasperini si lascia un po’ andare: «Non so che partita sarebbe stata senza quell’espulsione, però loro avevano tante assenze. Certo, hanno un tasso tecnico comunque elevatissimo, ma secondo me sarebbe stata una partita aperta, più giocata. Eravamo anche partiti bene… Poi ci siamo difesi come dovevamo, ma siamo amareggiati. Perché la partita è stata rovinata. Vedete: sul fuorigioco non c’è più discussione, sui falli di mano è stata finalmente trovata la quadra, ora restano i contrasti. per me sono un gesto tecnico, invece sembra che si voglia togliere ogni contrasto dalle partite. Così si uccide il calcio. Si uccide il calcio. Non dico di più, se non la Uefa mi squalifica per due mesi… Però ci sono arbitri che non hanno mai giocato a calcio e che si mettono a giudicare i contrasti. Non è possibile, facciano arbitrare chi ci capisce di calcio. La situazione di stasera è stata clamorosa, dai. I contrasti sono una componente fondamentale del calcio, ma non lo capiscono. Si sta lì a discutere sul tocco, sull’intensità, su questo e su quello… Così non va».

Le condizioni di Zapata

Infine, un pensiero anche per Zapata, tolto nel primo tempo per un problema fisico: «Ci ho parlato prima, non sembra che sia uno stiramento. Probabilmente è una contrattura – spiega Gasperini -. Peccato perché stava giocando bene, aveva trovato una buona posizione e poteva essere davvero pericoloso, finché c’erano le energie. In ogni caso, sono amareggiato ma sono anche soddisfatto. I ragazzi sono stati grandi. Ora andiamo a Madrid a giocare la nostra partita».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli