Atalanta
Volto nuovo

Ufficiale: Congerton dal Leicester all'Atalanta, si occuperà di mercato. E Sartori?

Il dirigente arriva a Bergamo e inizia ufficialmente la sua avventura con la società nerazzurra. Le mansioni e la convivenza con l'attuale dt sono da scoprire

Ufficiale: Congerton dal Leicester all'Atalanta, si occuperà di mercato. E Sartori?
Atalanta 08 Marzo 2022 ore 09:40

di Fabio Gennari

Lee Congerton, 48enne gallese con esperienze in Inghilterra e Germania, è il nuovo responsabile per lo Sviluppo Internazionale dell’Area Sport dell'Atalanta. Lo ha annunciato la società orobica con un comunicato ufficiale. La notizia era nell'aria da ormai qualche mese e dopo la presenza sulle tribune dell'Olimpico di Roma (era accanto all'amministratore delegato Luca Percassi), ieri c'è stato anche il passaggio formale con il comunicato su atalanta.it.

I tifosi hanno accolto la novità con due grandi domande: di cosa si occuperà Congerton? E con il nuovo innesto in società, come cambia il ruolo di Giovanni Sartori? L'inserimento di Congerton in società, visto il background legato al campo, quindi al mercato, e ancora al settore giovanile e alla crescita di ragazzi, va inquadrato nella sfera che fino a pochi giorni fa poteva contare sul direttore tecnico Sartori, sul direttore sportivo Gabriele Zamagna e su Giulio Migliaccio, attuale responsabile Sviluppo Risorse tecniche dell’Atalanta.

Congerton, ricordando che a capo della struttura di mercato c'è proprio Luca Percassi che conosce il dirigente gallese da tempo, sembra non andare a sostituire nessuno dei dirigenti già presenti ma si tratta di una situazione che dovrà essere monitorata nei prossimi mesi. Il mercato, ma prima ancora lo scouting, sono uno dei segreti della squadra nerazzurra. Inserire una nuova figura dimostra la volontà di migliorare, ma pone anche diversi quesiti: Congerton avrà mercati diversi di riferimento? Il suo lavoro sarà scoprire profili nuovi e magari con un valore diverso sul piano economico? Il canale inglese che Congerton conosce molto bene vale per gli acquisti ma anche per le cessioni? Sartori (che ha un contratto fino al 30 giugno 2023) rimarrà al suo posto?

Lo scenario è tutto da scoprire, soprattutto per la combinata Percassi-Sartori che ora diventa come minimo un poker: Pagliuca-Percassi-Congerton-Sartori. La necessità, secondo le parole di Gasperini di qualche mese fa, è quella di andare su profili più adatti alla nuova dimensione della Dea. Oggi non è più il tempo di investimenti da 3-4 milioni in prestito (Cristante, per fare un esempio, arrivò per quella cifra) con la possibilità di aspettarne la crescita. Il livello si è alzato e con Congerton l'obiettivo è migliorare anche sotto quell'aspetto.

Il comunicato di Atalanta non toglie nessuno dal suo ruolo, ma aggiunge un pezzo al puzzle societario. Se e come cambieranno gli equilibri, come sarà composta la squadra di osservatori e tecnici che lavoreranno insieme a Congerton e quanto la struttura di Sartori sarà influenzata dal nuovo arrivato è difficile prevederlo: questa mossa secondo alcune indiscrezioni, ha come obiettivo internazionalizzare lo scouting, sondare mercati nuovi (Sartori ha pescato molto bene in Olanda e Belgio, Congerton è più sull'Inghilterra), aggiungendo una figura che parla senza problemi inglese, sgravando così anche di alcune "deleghe" Luca Percassi. Le nuove squadre si iniziano a costruire in questo periodo, vedremo come l'Atalanta cambierà volto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter