Menu
Cerca
La curiosità

Verso Atalanta-Real, a Madrid iniziano a preoccuparsi: questo Muriel mette paura

Sui media spagnoli si inizia a parlare in modo più approfondito della formazione orobica con grande attenzione per le gesta del centravanti colombiano

Verso Atalanta-Real, a Madrid iniziano a preoccuparsi: questo Muriel mette paura
Atalanta 22 Febbraio 2021 ore 00:44

di Fabio Gennari

E adesso in Spagna, almeno un pochino, iniziano a preoccuparsi. Dopo il netto 4-2 rifilato al Napoli, l'edizione online di Marca ha titolato con un eloquente: «Muriel avvisa il Real Madrid», in vista della super sfida di mercoledì sera al Gewiss Stadium. Nel pezzo che racconta la gara vinta contro i partenopei si parla di solita Atalanta tutta «gol, follia e sviste difensive», a sottolineare come la squadra orobica sia particolarmente divertente per un osservatore esterno.

Stesso titolo anche per As, un altro dei quotidiani sportivi più importante di Spagna, che oltre alla prestazione di Muriel mette in evidenza le parole del colombiano, che ha dichiarato nel dopo partita: «Sarà molto difficile per loro», riferendosi ovviamente ai prossimi avversari della Dea. In campo, nomi e blasone non entrano e infatti i media spagnoli ultimamente sono un po' tornati indietro rispetto alle proprie convinzioni, quando si leggeva di una Dea incapace di segnare molto senza Gomez, di Ilicic che ha problemi con Gasperini e una serie di altre considerazioni molto superficiali e smentite dai fatti.

Ora dalla Spagna rimbalzano segnali di grande rispetto per l'Atalanta. Il Real Madrid resta favorito, ma rischia seriamente di non poter contare nemmeno su Benzema, che anche nella seduta di domenica ha lavorato a parte rispetto ai compagni e per cui la convocazione è appesa ad un filo: i ben informati dicono che serve un mezzo miracolo per vederlo in campo a Bergamo.

Dal canto suo, l'Atalanta può contare su un'ottima tenuta atletica e anche la gara con il Napoli ha dimostrato che gli ultimi giorni di allenamento sono stati pesanti. Nel primo tempo le gambe erano dure e la manovra ne ha risentito; poi, con il trascorrere dei minuti, la squadra si è sciolta e sono arrivati gol ed emozioni a grappoli. Il Real Madrid resta una squadra fortissima, l'Atalanta ha qualche possibilità di farle male, ma sarà durissima. Di certo, rispetto al sorteggio e ai commenti dei media spagnoli di qualche mese fa, oggi la Dea gode di maggior considerazione. Non resta che godersi questa sfida.