Attualità
Da marzo 2023

Aeroitalia porta 22 nuove rotte estive all'aeroporto di Orio al Serio

I nuovi voli si aggiungono all'offerta già esistente col tentativo di «ritagliarsi uno spazio che vada oltre il segmento low cost». I biglietti sono già prenotabili

Aeroitalia porta 22 nuove rotte estive all'aeroporto di Orio al Serio
Attualità Bergamo, 06 Dicembre 2022 ore 12:17

Nuove rotte per l'estate 2023 si aggiungono alla già ampia offerta di destinazioni disponibile all'aeroporto di Orio al Serio. Dopo l'annuncio di qualche settimana fa da parte della Norwegian Airlines, che collegherà Bergamo al Paese scandinavo attraverso due nuove linee, ora è il turno di Aeroitalia che porterà allo scalo bergamasco ben venti nuovi collegamenti verso località turistiche.

A partire da marzo 2023, dal Caravaggio sarà possibile decollare verso Barcellona, Brindisi, Bucarest, Heraklion Creta, Ibiza, Karpathos, Lamezia Terme, Larnaca (Cipro), Lublino (Polonia), Malaga, Olbia, Rinas Tirana e Valencia. Operativi da giugno, invece, i voli in direzione Alghero, Corfù, Cefalonia, Lampedusa, Mykonos, Reggio Calabria, Rodi, Santorini e Zacinto.

I biglietti sono già prenotabili direttamente dal sito web della compagnia, al prezzo base di 49,99 euro (che potrà variare in futuro a seconda della disponibilità dei posti, oltre che da altri fattori). Tutti i nuovi voli si aggiungono a quelli già offerti dalla compagnia italiana, inaugurati poche settimane fa: Roma Fiumicino, Londra Heathrow, Catania e Bacau (Romania).

Gaetano Intrieri - amministratore delegato di Aeroitalia, noto alle cronache per essere stato consulente dell'ex ministro dei Trasporti Danilo Toninelli oltre che che ex ad della Gandalf Airlines- in una nostra intervista di qualche mese fa aveva dichiarato di voler fare dello scalo bergamasco la base della compagnia aerea, mettendo a disposizione cinque aeromobili. Con l'obiettivo di «ritagliarsi uno spazio che vada oltre il segmento low cost» proposto, invece, dalle altre compagnie che operano a Orio, tra cui soprattutto Ryanair.

Seguici sui nostri canali