Attualità
Accordo tra Ats e Comunità della Salute

Al via le vaccinazioni a domicilio per i più fragili a Ciserano, Levate, Osio Sopra e Verdellino

Il piano vaccinale domiciliare è partito sabato scorso (15 maggio), secondo un calendario iniziale di 8 turni di vaccinazioni in 7 giorni

Al via le vaccinazioni a domicilio per i più fragili a Ciserano, Levate, Osio Sopra e Verdellino
Attualità Zanica, Levate e Comun Nuovo, 17 Maggio 2021 ore 10:17

Buone notizie per le persone anziane o fragili residenti a Ciserano, Levate, Osio Sopra e Verdellino, ancora in attesa del vaccino, ma che per diverse ragioni non possono recarsi nei centri vaccinali: grazie a un accordo programmatico siglato tra Ats Bergamo e Comunità della Salute potranno ricevere la propria dose a domicilio.

Comunità della Salute, progetto che raccoglie 20 enti pubblici e privati bergamaschi nel contrasto all’epidemia, fornirà infatti il proprio supporto all’Agenzia di tutela della salute a titolo volontario e gratuito, facendosi carico di tutti i costi logistico-organizzativi.

Il piano vaccinale domiciliare ha preso il via sabato scorso (15 maggio) secondo un calendario iniziale di 8 turni di vaccinazioni in 7 giorni. A inoculare i vaccini una rete di medici e infermieri volontari, provenienti dai quattro paesi coinvolti nell’iniziativa e da altri comuni della provincia. Al seguito delle equipe ci sarà anche un’ambulanza, messa a disposizione da Croce Bianca di Ciserano, adeguatamente attrezzata come mezzo base per il 118, che si sposterà di casa in casa con i vaccinatori.

«Sono circa 12 mila i bergamaschi che hanno necessità di ricevere il vaccino a domicilio – spiega il direttore generale dell’Ats Massimo Giupponi –. Grazie ai circa 300 medici di base che hanno dato la propria disponibilità e grazie all’ADI, cioè ai servizi domiciliari, riusciamo ad effettuare circa 300 somministrazioni al giorno di questo tipo. Quello attivato con le amministrazioni pubbliche coinvolte nella Comunità della Salute è un progetto significativo, non solo perché porta la vaccinazione a casa di chi non può muoversi, ma anche per l’ingaggio diretto da parte di quattro Comuni in termini di organizzazione e coordinamento».

L’équipe di professionisti volontari di Comunità della Salute somministrerà il vaccino Moderna. La procedura prevede la raccolta dell’anamnesi, del consenso informato, delle informazioni riguardo lo stato di salute, il rilevamento dei parametri vitali pre e post-somministrazione e la sorveglianza per un tempo minimo di 15 minuti. Inoltre, il paziente contatterà dopo quattro ore i volontari del punto di ascolto per aggiornarli sul proprio stato di salute. Il servizio telefonico gratuito attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per far fronte alle necessità dei cittadini è contattabile al seguente recapito: 351 5544 874.

«È urgente vaccinare il maggior numero di persone nel più breve tempo possibile – conclude il sindaco di Ciserano Caterina Vitali -. Siamo particolarmente orgogliosi di poterci fare carico delle vaccinazioni dei fragili a domicilio. L’accorso con Ats rappresenta un riconoscimento importante per Comunità della Salute ed è l’occasione per sperimentare forme di collaborazione con una realtà che si connota come fortemente territoriale».