Menu
Cerca
La scommessa

Arriva un'offerta per la gestione di Piazzale Alpini fino al 2023

Nei prossimi giorni sarà possibile sapere se la richiesta verrà accolta o meno

Arriva un'offerta per la gestione di Piazzale Alpini fino al 2023
Attualità Bergamo, 27 Maggio 2021 ore 16:01

Arriva notizia oggi (giovedì 27 maggio) che un operatore ha fatto richiesta al Comune perché gli sia concessa la gestione di Piazzale Alpini. Nei prossimi giorni sarà possibile sapere se la richiesta verrà accolta o meno, fatto sta che l'Amministrazione ha voluto porre come condizione l'attenzione ad attività quali la ristorazione, gli eventi culturali, didattici e i workshop, ovvero tutte quelle dedicate ai giovani ed alle famiglie.

Dopo la chiusura del cantiere, rimasto aperto per vari mesi, lo spazio sarà dato in gestione a partire da quest'estate fino al dicembre del 2023, periodo in cui Bergamo assieme a Brescia rivestirà il ruolo di capitale della Cultura. Al centro anche le misure anti-Covid, per le quali il Comune impiegherà una somma pari a 61mila euro per la recinzione dell'area, al fine di contingentare gli ingressi, mentre l'operatore dovrà versare un contributo mensile di appena 200 euro. Al tempo stesso, ci sarà l'impegno di dover gestire un'area vicino alla stazione, quindi con i rischi legati al degrado e alla circolazione di elementi poco raccomandabili.

Intanto apriranno già da venerdì 11 giugno cinque spazi estivi, che hanno già ricevuto i loro assegnatari: si tratta del parco Sant’Agostino, affidato alla società Mura 2020, che comprende Antica Osteria del vino buono, Pozzo Bianco, le birrerie Fly pub e Elav Kitchen e ristorante Da Mimmo; in piazza Vecchia, lo spazio antistante l’ex Taverna Colleoni sarà gestito dalla società Trust, costituita dal locale Papageno e il pub Dell’Angelo. Al parco della Truccaci sarà ancora la società Bar Haiti, ovvero Bar Haiti con Il Circo, Pontida e Food Pontida. L’esterno al parco Goisis sarà curato da Tassino Eventi composta dalle ditte Tassino Eventi, Mille Baby, Caffè dei portici, Sweet Irene, La Schiaccia, Borghetto, Sturipizza e Tandem. Il parco Brigate Alpine (via Quasimodo) sarà gestito dalla ditta Caso, proprietaria della pizzeria Portofino.