Attualità
la nomina

Asst Bergamo Est, Pietro Imbrogno nominato nuovo direttore sanitario aziendale

Arriva dall’Ats di Bergamo, dove ha ricoperto l'incarico di responsabile dell’unità di Igiene, sanità pubblica e ambiente

Asst Bergamo Est, Pietro Imbrogno nominato nuovo direttore sanitario aziendale
Attualità 01 Dicembre 2021 ore 12:17

L’Asst Bergamo Est ha nominato il nuovo direttore sanitario aziendale: si tratta di Pietro Imbrogno, in arrivo dall’Ats di Bergamo, dove era responsabile dell’unità di Igiene, sanità pubblica e ambiente.

A dargli il benvenuto è stato il direttore generale Francesco Locati, che nell’occasione ha ringraziato «Gabriele Perotti, per averci supportato in quest’ultimo anno di intensa e complicata attività che ci ha visti in prima linea nel garantire quasi 700 mila vaccinazioni, la sorveglianza sanitaria e assicurare l’andamento quasi ordinario dei presidi ospedalieri e territoriali, con un’attenzione importante al recupero delle prestazioni sospese, sia chirurgiche che ambulatoriali».

La nomina arriva in un momento di profondi cambiamenti, che vede l’Asst Bergamo Est impegnata anche sul fronte del potenziamento delle linee vaccinali, per poter assicurare 2.500 vaccinazioni anti-Covid giornaliere.

«Contemporaneamente – aggiunge Locati - la grande sfida del Pnrr e del decreto rilancio ci vedono protagonisti di un cambiamento epocale della sanità. Occorre delineare una nuova medicina, diretta a massimizzare le potenzialità di cura per i malati acuti e cronici con le risorse a disposizione».

«Comincia un’avventura nuova, in un momento molto importante per la sanità lombarda, in cui ci avviamo verso una riforma legislativa e con l’attuazione del Pnrr, Piano nazionale di ripresa e resilienza, che è una grande scommessa per tutto il mondo della sanità – conclude Pietro Imbrogno –. Non posso che ringraziare la direzione strategica dell’Asst Bergamo Est per la fiducia accordatami, ma è doveroso anche ringraziare tutti i collaboratori e la dirigenza dell’Ats dove ho lavorato per moltissimi anni».