“reciprocità interregionale”

Chi trascorre le vacanze in Lombardia può ricevere qui il richiamo del vaccino

Può fare richiesta chi alloggia in Lombardia per almeno 15 giorni. Analoga possibilità vale per i lombardi in vacanza in altre Regioni

Chi trascorre le vacanze in Lombardia può ricevere qui il richiamo del vaccino
Attualità 17 Luglio 2021 ore 11:48

I turisti italiani che trascorrono almeno 15 giorni di vacanza in Lombardia, indipendentemente dall’età, potranno ricevere il richiamo della vaccinazione anti-Covid senza dover tornare nella propria regione di residenza.

La direzione generale Welfare lombarda ha fatto sapere che da ieri, venerdì 16 luglio, è attiva la cosiddetta “reciprocità interregionale”: «In base agli accordi definiti con la struttura commissariale – spiega una nota – i turisti che hanno già effettuato la prima dose in un’altra Regione, possono prenotare il richiamo del vaccino anti Covid-19 presso uno dei centri vaccinali lombardi».

Per accedere al servizio è necessario eseguire sul portale di prenotazione online (disponibile al seguente link) una richiesta di preadesione inserendo i propri dati, la tipologia di vaccino già ricevuto, la data della prima somministrazione e cliccando sul banner “richiedi abilitazione”. Dopo 24-48 ore dalla domanda si potrà fissare un appuntamento: si dovrà accedere nuovamente al portale online e utilizzare la tessera sanitaria e il codice fiscale.

Identica possibilità è data naturalmente ai turisti lombardi che soggiornano per almeno due settimane in un’altra Regione italiana. In questo caso, chiarisce il Pirellone, «possono cercare informazioni sui portali regionali di servizio dedicati alla vaccinazione anti-Covid».

«A vaccinazione avvenuta – conclude la nota – l’informazione verrà trasmessa all’Anagrafe vaccinale nazionale (Avn) che condividerà i dati con la Regione di residenza del cittadino, per una corretta emissione del green pass nazionale».