l'andamento della settimana

Lombardia vicina ai 7 milioni di vaccinati: siamo quasi all'immunità di comunità

Completare il ciclo vaccinale è l'arma contro le varianti. A oggi, scrive Moratti, «sono 4.554.741 i lombardi che hanno completato il ciclo»

Lombardia vicina ai 7 milioni di vaccinati: siamo quasi all'immunità di comunità
Cronaca 17 Luglio 2021 ore 18:19

Sette milioni di persone immunizzate almeno con una dose. È questa la soglia fissata in Lombardia per raggiungere la cosiddetta “immunità di comunità”, un traguardo che potrebbe essere raggiunto tra martedì 20 e mercoledì 21 luglio.

A dirlo è la direzione generale Welfare lombarda che oggi (sabato 17 luglio) ha aggiornato il totale delle adesioni alla campagna vaccinale, pari a 6.929.818 cittadini. Visto che nell’ultima settimana si sono prenotati, in media, 14.848 persone, per arrivare al 70 per cento del totale dei lombardi coperti da almeno una dose sono ancora necessari circa 5 giorni.

Nel frattempo sono «4.554.741 i cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale – scrive su Twitter la vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti -. Il 96 per cento degli aderenti ha ricevuto almeno una dose di vaccino, il 65,7 per cento ha la copertura completa. Facciamo la cosa giusta, vacciniamoci».

Anche perché ora come ora l’unico argine contro i sintomi più gravi della malattia e il dilagare delle nuove varianti, in particolare la Delta, sono appunto i vaccini. L’aumento dei contagi ha acceso il dibattito sull’opportunità di estendere l’obbligo del green pass, incentivando così la campagna vaccinale, e ha riportato in auge la possibilità di istituire nuove restrizioni.

Ipotesi verso cui è contraria la vicepresidente Moratti: «Basta con le chiusure che derivano dalle zone rosse, arancioni e gialle – commenta -. Basta con la logica dei lockdown generalizzati. Occorre permettere a tutti coloro che sono vaccinati di accedere liberamente dove vogliono».

Per il momento il leggero incremento nelle statistiche dei contagi giornalieri non ha inciso in modo significativo sulla pressione esercitata dai malati sulle strutture ospedaliere lombarde. Nel complesso, su scala regionale, venerdì 9 luglio i pazienti in terapia intensiva erano 35 e quelli ricoverati nei reparti ordinari 127. In una settimana i malati Covid nei reparti di area critica sono scesi a 31, quindi 4 in meno, mentre quelli ricoverati nei reparti ordinari nel complesso sono 136, ossia 9 in più.