Via libera

Dopo le frane, riaprono le strade a Villa d'Ogna e sul Sebino, a Vedeseta senso unico alternato

Il traffico torna a scorrere sulla provinciale 49 in Val Seriana e la 469 tra Riva di Solto e Tavernola, limitazioni sulla 24 in Val Brembana

Dopo le frane, riaprono le strade a Villa d'Ogna e sul Sebino, a Vedeseta senso unico alternato
Pubblicato:
Aggiornato:

Nella foto di apertura i lavori sulla provinciale 469 Sebina Occidentale

Ha riaperto oggi (venerdì 7 giungo) la provinciale 49 a Villa d'Ogna, dopo la chiusura al traffico in seguito alla frana avvenuta la mattina dello scorso martedì 4 giugno.

Riaperta la provinciale a Villa d'Ogna

Si era infatti deciso che, dopo la caduta dei due massi che avevano terminato la loro corsa contro la recinzione della segheria Fornoni, era meglio interdire momentaneamente ai veicoli il tratto, per questioni di sicurezza e deviandoli sulla vicina via Cunella. La scorsa giornata, si erano poi stabilite delle fasce orarie limitate per il passaggio degli autotreni pesanti oltre le tre tonnellate e mezzo, in entrambi i sensi di marcia.

In realtà, la strada doveva riaprire domani, ma gli interventi per rimuovere dalla parete rocciosa i massi pericolanti e bonificare l'area sono stati ultimati prima del previsto, nella scorsa giornata, quindi si è deciso di anticipare il provvedimento. La strada ha quindi riaperto e adesso la viabilità scorre come prima, mentre il Comune ha annunciato che per la messa in sicurezza della montagna si è chiesto alla Regione un finanziamento da un milione e mezzo di euro.

frana villa d'ogna 2
Foto 1 di 2

La strada chiusa gli scorsi giorni

frana villa d'ogna 1
Foto 2 di 2

Uno dei massi finiti contro la recinzione

Strada sgombra anche sulla Sebina Occidentale

Il traffico ha ricominciato a scorre anche sulla provinciale 469 Sebina Occidentale, nel tratto tra Riva di Solto e Tavernola, dove sabato scorso erano caduti alberi e ceppaie sulla carreggiata, dopo uno smottamento nella frazione Portirone di Parzanica.

Nel corso delle operazioni, si sono posizionati dei blocchi in cemento per proteggere la strada dall'eventuale caduta di altri detriti, ma si è anche pulito il versante e rimosso il materiale giudicato pericoloso. I massi rimasti intrappolati nelle reti sulla parete sono stati rimossi con un ragno meccanico e la vegetazione che ne intralciava l'azione è stata tagliata.

sdr
Foto 1 di 2

I lavori per mettere in sicurezza la strada

dav
Foto 2 di 2

I lavori per mettere in sicurezza la strada

Senso unico alternato sulla provinciale di Vedeseta

Cubi di cemento sono stati inoltre posati anche in zona Lavina a Vedeseta, nel tratto dove nella notte tra martedì e mercoledì uno smottamento aveva bloccato la provinciale 24, che collegava la frazione di Olda a quella di Peghera, nel vicino comune di Taleggio. La riapertura al traffico, in questo caso, è avvenuta a senso unico alternato.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali