ennesima grana

La società Aria torna a colpire. In tilt i condizionatori del centro dati e il sistema sanitario informatico salta

Pare che i server siano stati spenti per evitarne il surriscaldamento, dopo la rottura dei condizionatori

La società Aria torna a colpire. In tilt i condizionatori del centro dati e il sistema sanitario informatico salta
Attualità 16 Agosto 2021 ore 17:43

«A causa di un intervento di manutenzione straordinaria il servizio non è al momento disponibile. Ci scusiamo per il disagio». Firmato, Regione Lombardia. È la scritta che appare a tutti i cittadini che oggi, lunedì 16 agosto, hanno provato a collegarsi al proprio fascicolo sanitario elettronico per poter visionare i referti degli esami effettuati, oppure per scaricare le ricette dei medicinali da acquistare in farmacia.

Il malfunzionamento del Sistema informativo socio-sanitario (noto anche come Siss) era stato segnalato questa mattina da Federfarma Bergamo, che a nome degli associati spiegava perché i farmacisti, da sabato (14 agosto) non era in grado di poter prenotare visite specialistiche o i tamponi per il Green Pass. «Anche per quanto riguarda le prescrizioni mediche dematerializzate, queste possono essere erogate solo in presenza del promemoria digitale o cartaceo», sottolineava la federazione dei farmacisti, invitando il Pirellone a rivedere le modalità del Siss.

Il blocco del sistema informatico pare abbia creato problemi non soltanto a cittadini e farmacisti, ma anche ai medici di base, che in alcuni casi non sono riusciti a inviare le ricette elettroniche, e agli ospedali, che per l’operatività ridotta hanno ritardato l’erogazione di parte delle prestazioni.

La ragione alla base del malfunzionamento, poi, aggiunge una sfumatura comica all’intera vicenda. Come riporta l’Eco di Bergamo, il Pirellone avrebbe fatto sapere che i problemi tecnici derivano dalla rottura dei condizionatori all’interno del centro di elaborazione dei dati gestito da Aria spa. La stessa società che non era stata in grado di gestire le prenotazioni del vaccino per gli over80 e che, alla fine, era stata “silurata” dai vertici regionali per far posto al portale di Poste Italiane. I server intanto sono stati spenti per evitarne il surriscaldamento. Il sistema dovrebbe tornare operativo entro sera o domani mattina al massimo.