Bella novità

Inaugurata a Gandino la nuova area per gli sport giovani, che sarà gestita... dai giovani

Le nuove strutture sono dedicate in particolare a skatepark e calisthenics. I ragazzi saranno gestori e manutentori dell'area

Inaugurata a Gandino la nuova area per gli sport giovani, che sarà gestita... dai giovani
Attualità Val Seriana, 24 Luglio 2021 ore 12:44

È stata inaugurata oggi, sabato 24 luglio, a Gandino la nuova “Skatepark & Calisthenics Area” realizzata dal Comune nella frazione di Cirano. A fianco del sindaco Elio Castelli c'erano il delegato allo sport Michele Castelli e, soprattutto, i giovani che hanno ideato e supportato la nuova realizzazione, costata al Comune circa cinquantamila euro.

Fra i promotori, da ricordare Luca Moretti, Luca Nodari, Davide Noris, Davide Bertocchi e Matteo Rottigni. Presenti anche i rappresentanti della Consulta e del Gruppo Alpini.

4 foto Sfoglia la gallery

Il progetto rientra nel più ampio contesto che vede al centro l’area polivalente di proprietà comunale, dove già sono attivi (e molto apprezzati) il campetto di calcio e quello di pallavolo, senza dimenticare il non lontano percorso attrezzato della Compagnia Arcieri Valgandino e la piazzola d’emergenza per l’elisoccorso, dimostratasi preziosa in più occasioni.

Nel 2006, il Comune aveva provveduto all’acquisto dell’ampia area in via Silvio Pellico ai piedi della chiesa di San Gottardo, con una spesa di duecentomila euro. Da ricordare negli anni le attenzioni dei volontari locali e della Consulta di Cirano, che ha di recente dotato l’area anche di panchine panoramiche e provveduto alla manutenzione.

Le nuove strutture sono dedicate in particolare a skatepark e calisthenics, attività di cui i giovani hanno dato dimostrazioni pratiche, fra gli applausi del Cre di Gandino, Barzizza, Cirano guidato da don Manuel Valentini, che ha impartito la benedizione. I giovani protagonisti dell'iniziativa saranno anche i custodi manutentori dell'area, dotata anche di una fontana e, a breve, di adeguati servizi igienici. «I ragazzi - ha detto il sindaco Castelli - sono una risorsa, con il loro entusiasmo e le loro competenze. Abbiamo tanto da imparare».