Menu
Cerca
un cantiere problematico

Lavori al ponte della Malpensata, mattinata da incubo in via Paleocapa

Questa mattina, giovedì 27 maggio, ha chiuso il tratto del sottopasso ferroviario che porta dal centro alla Malpensata. Fino alle 10 la colonna di automobili andava da viale Papa Giovanni XXIII fino a via Autostrada

Lavori al ponte della Malpensata, mattinata da incubo in via Paleocapa
Attualità Bergamo, 27 Maggio 2021 ore 10:20

Sta creando non pochi disagi agli automobilisti il cantiere di Rfi per il consolidamento del ponte ferroviario di via San Giovanni Bosco: questa mattina ha infatti riaperto al traffico il tratto di strada che collega la Malpensata con via Bonomelli. Purtroppo oggi, giovedì 27 maggio, è però iniziato il secondo lotto di lavori, che vieta il transito dei veicoli nel sottopasso ferroviario in direzione della periferia.

Tanto per intenderci, chi arriva da via Simoncini, all’incrocio con via Quarenghi, dovrà proseguire dritto, in direzione della stazione, mentre chi proviene da via Quarenghi dovrà svoltare obbligatoriamente a sinistra.

Modifiche alla viabilità che hanno avuto come diretta conseguenza quella di paralizzare il traffico, in particolar modo quello lungo via Paleocapa, nelle ore di punta del mattino, quelle in cui pendolari e alunni si muovono per raggiungere il posto di lavoro o le scuole.

8 foto Sfoglia la gallery

La colonna di automobili che procedono a passo d’uomo in via Paelocapa questa mattina arrivava fino all’incrocio con viale Papa Giovanni XXIII da un lato e, dall’altro, proseguiva fino a via San Giorgio, visto che chi vuole dirigersi verso Zanica è costretto fino al 30 giugno a transitare da via Autostrada.

Anche il marciapiede che si trova sotto il ponte della Malpensata è stato chiuso. Non sarà, tra l’altro, l’unico intervento di questo genere previsto da Rfi nel corso dell’anno: in estate i tecnici incaricati dalle ferrovie lavoreranno per consolidare il ponte tra via San Bernardino e largo Tironi, altra zona caratterizzata da importanti flussi di traffico. Eventuali ulteriori provvedimenti viabilistici saranno comunicati nelle prossime settimane.