Attualità
Riqualificazione

Lo storico campo da calcio di via Lochis, a Longuelo, è tornato come nuovo

Il sintetico e le dimensioni ora sono in linea con le disposizioni della Lega nazionale dilettanti. Nuove anche le panchine, le porte e le luci a led

Lo storico campo da calcio di via Lochis, a Longuelo, è tornato come nuovo
Attualità Bergamo, 05 Agosto 2022 ore 17:02

Si è risvegliato ringiovanito di almeno quindici anni il campo da calcio di via Lochis, a Longuelo, dopo i lavori di riqualificazione. Sono stati rifatti il sottofondo, gli impianti di irrigazione e smaltimento dell’acqua e il manto del campo, nonché diverse opere accessorie per un totale di 600 mila euro investiti dal Comune di Bergamo.

Si tratta di uno dei primi campi in città a essere stato realizzato in erba sintetica, oltre 15 anni fa. Nonostante allora fosse all’avanguardia, negli ultimi anni il campo mostrava i segni inevitabili del tempo e per questo è stato necessario prevedere un sostanziale rinnovamento. Il nuovo manto è un sintetico di ultima generazione, più performante di quello precedente e in linea con le disposizioni della Lega nazionale dilettanti.

Nella stessa direzione va anche la nuova tracciatura del campo, in conseguenza dell’allargamento delle fasce esterne. Il rettangolo di gioco ha ora dimensioni nette finali pari a m 98,00 x 54,50 con fasce laterali esterne del campo per destinazione di larghezza pari a 2,50 metri sui lati lunghi e 3,50 metri sui lati corti, migliorando la sicurezza per gli atleti. Gli standard di sicurezza della Lega nazionale dilettanti sono così rispettati. È stata inoltre stata sostituita la rete di recinzione sul lato sud. Nuove le panchine e le porte. Al tutto, si aggiunge all’impianto di illuminazione recentemente rimodernato con luci a led.

L’assessore allo Sport Loredana Poli pone l’intervento all’interno del contesto di rifacimento e ammodernamento di numerosi campi da calcio e centri sportivi comunali della città, quali quello di Campagnola e alla Clementina. Sottolinea: «Considero emblematico il lavoro fatto da Virescit a Longuelo, che, dopo l'assegnazione del campo da calcio e anche in mancanza di questo, mentre si svolgevano i lavori, hanno lavorato con i referenti della rete di quartiere e con la Parrocchia per mettere a punto attività che favorissero la ripresa dell'attività motoria e delle relazioni tra i più giovani».

Lancia inoltre qualche anticipazione sui prossimi interventi: «Il prossimo sarà quello in via Meucci e, a seguire, interverremo a Monterosso sul campo di via Acquaderni e a Celadina, con il campo di via Pizzo Scais. Pensiamo che sia di fondamentale importanza avere campi performanti e in piena efficienza per favorire ripresa e buone relazioni tra associazioni sportive e territori».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter