primi arrivi

Profughi in fuga dall'Afghanistan: accolte nella Bergamasca le prime cinque famiglie

Si tratta di 27 persone, che hanno alloggiate in appartamenti della Caritas in città, a Comenduno di Albino, Ambivere, Curno e Lurano

Profughi in fuga dall'Afghanistan: accolte nella Bergamasca le prime cinque famiglie
Attualità Bergamo, 08 Settembre 2021 ore 10:04

Uomini, donne, bambini piccoli. Nella Bergamasca sono arrivate ieri sera (martedì 7 settembre) le prime cinque famiglie di profughi afghani, scappati dal loro paese dopo la presa di potere da parte dei talebani.

Nel complesso, come riporta Corriere Bergamo, si tratta di 27 persone, ma la nostra provincia è pronta ad accogliere altre 48 persone. In totale saranno 75 i cittadini afghani, suddivisi in 17 famiglie, che troveranno una nuova casa a Bergamo.

La loro gestione sarà in capo al Ministero della Difesa perché si tratta di persone note, che in passato hanno collaborato con il contingente militare italiano impegnato in Afghanistan. Quasi tutti parlano italiano e sono professionisti; anche per questa ragione la loro permanenza negli alloggi temporanei dovrebbe essere limitata. Vista la collaborazione, non dovrebbero esserci intoppi nella concessione dell’asilo politico.

Dopo la quarantena i primi 27 profughi hanno fatto tappa all’ospedale militare milanese di Baggio, per poi posare le valige negli appartamenti preparati dalla Caritas e che, in passato, hanno ospitato piccoli gruppi di richiedenti asilo: uno è in città, gli altri si trovano a Comenduno di Albino, Ambivere, Curno e Lurano. I profughi che arriveranno nei prossimi giorni, ancora non si conoscono le tempistiche precise, verranno ospitati in altri appartamenti.