Il servizio

Pronta la nuova velostazione all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo

Realizzata dal Comune nel contesto del progetto Bicity, è costata 305 mila euro ed ha 90 posti per bici e 7 per monopattini

Pronta la nuova velostazione all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo
Pubblicato:
Aggiornato:

Pronta e operativa oggi (venerdì 24 maggio) la nuova velostazione dell’ospedale Papa Giovanni, un’infrastruttura da novanta posti bici, realizzata dal Comune di Bergamo a servizio di utenti e dipendenti.

La velostazione

Si concretizza così la realizzazione di un ulteriore servizio per migliorare l’accessibilità della struttura e del collegamento ferroviario, oltre che potenziare l’interscambio modale tra trasporto pubblico, mobilità pedonale e ciclistica. Tra gli utenti ci sono anche gli utilizzatori della vicina stazione ferroviaria “Bergamo ospedale”: l’infrastruttura si trova infatti a pochi passi, consentendo quindi agli utenti di raggiungere la fermata del treno in modo sicuro e sostenibile.

L’opera è stata presentata lo scorso settembre alla Settimana europea della mobilità sostenibile e sono serviti alcuni mesi per il suo completamento. È stata realizzata da Palazzo Frizzoni, che si occupa anche della sua gestione, tramite Pedalopolis, con fondi ministeriali nell’ambito del progetto Bicity Bergamo per 305mila euro. Il Papa Giovanni ha messo gratuitamente a disposizione lo spazio, per una superficie coperta di circa 85 metri quadrati.

I dettagli del servizio

La struttura è realizzata in acciaio e vetro, in armonia con le caratteristiche architettoniche e le colorazioni dell’ospedale, è in grado di accogliere fino a una novantina di biciclette stoccate su due piani, tramite un sistema pneumatico e fino a sette monopattini. È possibile accedervi sette giorni su sette, dalle ore 5 a mezzanotte, tramite un ingresso automatizzato. I costi di realizzazione dell’infrastruttura si sono sostenuti tramite accesso a finanziamento ministeriale, grazie al Decreto che stanziava le “Risorse destinate a ciclovie urbane”.

Gli operatori dell'Asst Papa Giovanni XXIII possono posteggiare la bicicletta o il monopattino gratuitamente nei nuovi parcheggi coperti, accedendo con il badge. È una risposta alla loro richiesta di avere un posto sicuro e riparato dove lasciare il loro mezzo durante le ore di lavoro, ma è un servizio importante anche per gli utenti esterni che devono recarsi in ospedale.

Per tutte le informazioni e le promozioni sul servizio Bicity alle velostazioni di Piazzale Marconi e dell'ospedale, si può visitare il sito ufficiale.

Commenti
Marco

Penso che ci vogliono ciclabili intelligenti che ora non esistono per collegare punti importanti. Le biciclette non devono pagare i parcheggi ci mancherebbe e per chi lavora in ospedale notevoli riduzioni. Di solito chi va in ospedale non va per cazzeggiare, ben vengano queste opere ed impariamo da altre regioni dove le cose vanno molto meglio. (certo anche peggio). Utilizziamo i soldi delle nostre multe stradali per creare queste opportunità e non per pagare degli pseudo politici incapaci.

Albana

Penso il progetto sia nato per incentivare uso delle bici, soprattutto per chi abita vicino. Per i dipendenti trovo sia molto valido. Se riuscissimo ad avere anche delle ciclabili valide ancora meglio!

Mariano Giusti

Avanti tutta! Rosicate rosicate che va bene

Marco

Ci sarà lotta per accaparrarsi i posti disponibili, immagino. Come in Piazzale Marconi.

Francesco Giuseppe

Spero paghino il biglietto del parcheggio, come sono obbligati a fare coloro che all'ospedale vanno in auto e che non ci vanno per diletto. Il costo doi questa opera (305.000 €) è a carico di tutti i contribuenti, anche di quelli che non usano le bici, quindi paghino il costo del parcheggio.

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali