Attualità
l'ordinanza del Comune

Sabato il Giro di Lombardia taglia il traguardo a Bergamo: come cambia la viabilità

Alcune disposizioni saranno in vigore già dalla serata di venerdì 8 ottobre. L'arrivo è previsto in viale Papa Giovanni XXIII

Sabato il Giro di Lombardia taglia il traguardo a Bergamo: come cambia la viabilità
Attualità Bergamo, 05 Ottobre 2021 ore 15:42

Sabato prossimo (9 ottobre) i ciclisti che si contenderanno la 115esima edizione del Giro di Lombardia taglieranno il traguardo a Bergamo. E tra gli atleti in gara non mancano i nomi di primo piano, come il due volte campione del mondo Julian Alaphilippe, gli sloveni Tadej Pogacar e Primoz Roglic, il belga Remco Evenepoel e il "nostro" Vincenzo Nibali.

La classica delle foglie morte, che come da tradizione chiude la stagione del grande ciclismo, partirà da Como e arriverà proprio a Bergamo. Di conseguenza, per garantire il corretto svolgimento della gara, il Comune ha pubblicato un’ordinanza che modificherà la viabilità cittadina già dalla serata di venerdì.

I provvedimenti in vigore già dall’8 ottobre

In piazza Matteotti, largo Gavazzeni e lungo viale Roma, dalle 20 di venerdì e fino alle 20 di sabato, è previsto il divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati della carreggiata per tutte le categorie di veicoli (eccetto quelli appartenenti alla organizzazione). Dalle 5 di sabato e fino alle 23 si aggiunge anche il divieto di transito per qualsiasi automobilista, che verrà esteso comunque fino al termine dello smontaggio delle strutture.

In via Camozzi, nel tratto compreso tra Porta Nuova e via Madonna della Neve, dalle 20 di venerdì e fino alle 20 di sabato è in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati. Dalle 5 e fino alle 20 del giorno seguente la strada verrà chiusa al traffico (verrà consentito fino alle 10.30 solo agli autobus).

Lungo viale Papa Giovanni, tra via Angelo Mai e Porta Nuova, dalle 20 di venerdì e fino alle 23 di sabato, divieto di sosta con rimozione forzata ambo i lati per tutti i veicoli. Dalle 5 di sabato fino alle 23 divieto di transito per tutti gli automobilisti (e comunque fino al termine delle operazioni di smontaggio delle strutture).

In via Tasso e via Porta San Lorenzo è previsto lo spegnimento delle telecamere della Ztl dalle 20 fino alle 23 di sabato.

I divieti previsti sabato 9 ottobre

In via Correnti, largo Decorati al Valor Civile, via Bianzana, via Corridoni (nel tratto compreso tra le vie Bianzana e Suardi), via Borgo Santa Caterina, piazzale Oberdan, via Sauro, via Baioni, via Ruggeri da Stabello, via Maironi da Ponte, via alla Porta di San Lorenzo, via Boccola, largo Colle Aperto, viale delle Mura, viale Vittorio Emanuele e viale Roma:

  • dalle 8 fino alle 18 divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati esteso a tutte le categorie dei veicoli eccetto quelli appartenenti alla organizzazione;
  • dalle 14.30 alle 18 e comunque fino al termine della gara divieto di transito per tutte le categorie di veicoli ad eccezione dei veicoli al servizio della manifestazione;
  • dalle 14.30 alle 18 istituzione della strada a fondo chiuso in corrispondenza delle intersezioni che adducono alle strade percorse dalla carovana dei ciclisti e dai veicoli dell’organizzazione, oltre all’istituzione del contestuale doppio senso di circolazione dove non previsto.

In largo Belotti, via Mario Bianco, via Tasso, via Sora, via Crispi e rotonda dei Mille (nel tratto compreso tra le vie Garibaldi e Tasca sul lato destro):

  • dalle 5 sino alle 20 divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati esteso a tutte le categorie dei veicoli eccetto quelli appartenenti alla organizzazione e in via Crispi contestuale istituzione di strada a fondo chiuso e del doppio senso di circolazione consentito ai residenti e ai veicoli dell’organizzazione.

In via Pignolo, nel tratto da via Camozzi a piazzetta Santo Spirito, via Tasso, Contrada tre Passi, via Mario Bianco e via Sora, dalle 5 alle 23 divieto di transito eccetto i residenti e i veicoli al servizio della manifestazione con contestuale istituzione del doppio senso di circolazione con precedenza a vista.

In via XX Settembre, via Borfuro e via Sant’Orsola, dalle 5 alle 23 e comunque sino al termine della manifestazione, istituzione del doppio senso di circolazione con precedenza a vista e accesso consentito ai soli residenti frontisti. A chi utilizza il parcheggio di via Borfuro sarà consentito percorrere la strada fino al parcheggio, accedendo dalla direzione rotonda dei Mille.

In via Galliccioli, via Taramelli, via Maffeis, via Casalino, via Stoppani, Contrada tre Passi e via Mario Bianco dalle 5 alle 23 istituzione di strada a fondo chiuso in corrispondenza delle intersezioni che adducono a via Camozzi e istituzione del contestuale doppio senso di circolazione,  dove non previsto, con precedenza a vista.

In via Guglielmo d’Alzano dalle 5 alle 23 istituzione di strada a fondo chiuso in corrispondenza dell‘intersezione con viale Papa Giovanni e istituzione del contestuale doppio senso di circolazione con precedenza a vista.

In via Ghislanzoni, in corrispondenza con via Tiraboschi, dalle 5 alle 23 e comunque fino al termine della manifestazione, istituzione dell’obbligo di svolta a sinistra in direzione largo Medaglie d’Oro. In via Tiraboschi, quindi, dalle 5 alle 23 istituzione della strada a fondo chiuso dall’intersezione con largo medaglie d’Oro a largo Porta Nuova.

In piazza Matteotti dalle 5 alle 23 istituzione del doppio senso di circolazione del vialetto d’uscita dei giardini antistanti lo stabile con precedenza a vista consentito ai soli residenti al civico 6. In via Adamello dalle 5 alle 20 istituzione di strada a fondo chiuso e doppio senso di circolazione con precedenza a vista. In via San Tomaso dalle 14 alle 18 obbligo di svolta a destra verso via Cesare Battisti.

In via Leone XIII dalle 14 alle 18, nel tratto compreso tra le vie Grismondi e Galimberti, accesso consentito a tutte le categorie di veicoli provenienti da via Buttaro.