Attualità
Temono costi troppo alti

Arena di Chorus Life? No, grazie. Le squadre di basket e pallavolo cercano un'altra casa

Chiesto un nuovo palasport al Comune (nell'attuale andrà la Gamec). L'ipotesi è realizzarlo al posto del Creberg Teatro. E i concerti?

Arena di Chorus Life? No, grazie. Le squadre di basket e pallavolo cercano un'altra casa
Attualità Bergamo, 11 Giugno 2022 ore 09:13

di Paolo Aresi

Un’altra grana è piovuta sulla testa di Gori, della sua amministrazione e in generale dei bergamaschi: la nuova Gewiss Arena in costruzione al Chorus Life, il nuovo quartiere cresciuto nella zona di via Bianzana per volontà dell’imprenditore Domenico Bosatelli, rischia di non essere più il nuovo palazzetto di Bergamo. Andando a creare un preoccupante effetto domino: se l’Arena non sarà il palazzetto delle squadre di basket, pallavolo e delle diverse società che praticano sport al chiuso... dove andranno giocare?

Il timore delle società sportive è che Chorus Life abbia costi troppo alti, che non potrebbero sopportare. L’accordo di programma tra Comune di Bergamo e società Chorus Life contiene anche una bozza di convenzione proprio per l’uso dell’Arena per le società sportive e altri eventi; la bozza prevede l’uso gratuito da parte del Comune per sessanta giorni all’anno (dovendo però pagare i costi di riscaldamento, corrente elettrica, del personale che consente l’apertura e via dicendo). Accanto all’Arena sta sorgendo una palestra, dotata di una tribuna da cinquecento posti e di un sotterraneo per la scherma, che dovrebbe servire per gli allenamenti.

Le società sportive bergamasche di pallavolo e pallacanestro non navigano nell’oro, sono alla costante ricerca di finanziamenti, di sponsor. Per loro il vecchio Palasport del Comune (che sta per compiere sessant’anni) era l’ideale a causa dei bassi prezzi. I costi paventati dall’Arena potrebbero essere insostenibili. E, infatti, c’è chi già cerca altre soluzioni: per esempio la squadra di pallavolo maschile dell’Olimpia (Agnelli Tipiesse), che milita in A2, ha cominciato a giocare al Palazzetto Pozzoni di Cisano Bergamasco.

Ma questa remora rischia di generare un problema urbanistico di non facile soluzione. Il Palazzetto dello Sport attuale non sarà più utilizzabile perché diventerà la nuova sede della Gamec, Galleria d’arte moderna e contemporanea. Sono già disponibili i sei milioni di euro necessari alla ristrutturazione, arriveranno dai fondi del Pnrr. E quindi? Lo sport bergamasco rischia di trovarsi senza Palazzetto e di non potersi permettere l’Arena di Chorus Life. Ricordiamo che l’Arena è presentata dai suoi costruttori come «il cuore pulsante dell’intero complesso, attivo tutto l’anno. Uno spazio attrezzato con le più moderne tecnologie scenotecniche, con una capienza variabile per accogliere eventi di ogni tipo, dallo sport ai concerti, dai meeting ai convegni…».

Non c’è niente di ufficiale, per adesso si tratta di voci, ma piuttosto insistenti e rumorose. In particolare, sebbene a Palafrizzoni tengano le bocche cucite, è emerso che il Comune non rinnoverà a Promoberg l’affitto del Creberg Teatro, che scadrà fra un anno. Per quale motivo? Secondo alcuni, Gori avrebbe pensato di costruire, al posto del Palacreberg, il nuovo palazzetto dello sport di Bergamo. (...)

Continua a leggere su PrimaBergamo in edicola fino al 16 giugno, oppure in versione digitale cliccando QUI

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter