Attualità
Tradizione rimandata

Situazione Covid critica, annullata la messa di Capodanno in vetta al Formico

Niente appuntamento la mattina dell'1 gennaio sul pizzo, nel nome di una condivisa prudenza con l'auspicio di poter riprendere nel 2023

Situazione Covid critica, annullata la messa di Capodanno in vetta al Formico
Attualità Val Seriana, 29 Dicembre 2021 ore 10:42

La necessaria prudenza per il contesto pandemico da Covid-19 che viviamo in queste settimane ha imposto l’annullamento per quest’anno della tradizionale Messa di Capodanno dell'1 gennaio sulla vetta del Pizzo Formico.

L’iniziativa, al confine fra i territori di Clusone e Gandino, si ripeteva da oltre mezzo secolo, voluta da don Martino Campagnoni, storico direttore del Patronato San Vincenzo di Clusone. Fu lui, nel 1970, a trasformare in puntuale pellegrinaggio l’abitudine di salire sul Formico con alcuni amici (fra cui Attilio Pezzoli e Guerino Giudici) la mattina di Capodanno.

Sino al 2015, don Campagnoni ha sempre celebrato la messa in quota. La grande croce in ferro fu posta ai 1632 metri del Formico nel 1933, in coincidenza con l’Anno Santo indetto per ricordare i 19 secoli dalla morte di Cristo. Per questo è alta esattamente 19 metri, uniti alla ragguardevole apertura di 9 metri.

Dovranno quindi rinunciare a un classico appuntamento le centinaia di escursionisti destinati a radunarsi per godere di un panorama mozzafiato: tutto annullato, nel nome di una condivisa prudenza e con l’auspicio di poter riprendere all’inizio del 2023.