Escursioni
L'escursione consigliata

In cima al Pizzo Formico, meraviglia a due passi da casa (e a bassa quota)

Si trova nella Conca del Farno, uno dei luoghi più suggestivi della Val Seriana e che regala in ogni stagione emozioni e panorami

In cima al Pizzo Formico, meraviglia a due passi da casa (e a bassa quota)
Escursioni Val Seriana, 22 Dicembre 2021 ore 09:15

di Angelo Corna

Spesso, a due passi da casa, si nascondano le meraviglie più belle. In Val Seriana ad esempio, tra i luoghi più suggestivi, troviamo la Conca del Farno, che regala in ogni stagione emozioni e panorami amati da grandi e piccini.

A guardia di questa zona troviamo il Pizzo Formico, un vero balcone panoramico su tutte le Orobie bergamasche e la vicina Val Gandino. Svariate vie di salita ci permettono di raggiungere questa bellissima montagna, offrendo l’alternativa perfetta sia per i turisti che desiderano compiere una facile gita che per gli escursionisti desiderosi di macinare chilometri.

10 foto Sfoglia la gallery

La Conca del Farno è facilmente raggiungibile da Barzizza, frazione di Gandino, previo l’acquisto del “Gratta e sosta”, reperibile in numerosi esercizi commerciali del paese. Dal centro abitato si continua fino agli ampi parcheggi dell’ex Colonia Montana, posti a 1200 metri di quota. Inizia qui la nostra escursione: zaino in spalla, si risale inizialmente lungo la strada asfaltata, marchiata dal segnavia Cai 542 e a tratti coperta dalla prima neve. Costeggiamo alcune case vacanza fino a raggiungere, dopo pochi minuti di cammino, il rifugio Monte Farno, che offre un servizio di bar, pizzeria e ristorante con specialità tipiche bergamasche.

Prestando sempre attenzione ai tratti ghiacciati, abbandoniamo dopo circa mezz’ora la carrareccia che prosegue in direzione del rifugio Parafulmine, seguendo invece l’indicazione posta a sinistra, che in leggera salita e in breve tempo conduce alla vetta del Pizzo Formico, posta a metri 1636 metri di quota.

Non facciamoci ingannare dalla bassa altitudine: il modesto pizzo stupisce chiunque ne vince la cima. Lo sguardo spazia a 360° sulle maggiori vette della catena orobica, toccando in sequenza la Val Brembana, la Val Seriana, le cime della Val di Scalve e, nelle giornate particolarmente limpide, anche il lontano Monviso. L’ascesa, durante la stagione invernale e in presenza di neve, è riservata agli escursionisti. Le possibilità per il rientro possono essere molte…

L’articolo completo, con i percorsi e le bellezze della zona, lo potete leggere sul PrimaBergamo in edicola da venerdì 24 dicembre