Le ultime dalla regione

A Bergamo 9712 positivi, 124 casi in più. Via alla distribuzione gratuita di mascherine

Si troveranno nei negozi di vicinato, in posta, nelle tabaccherie, nelle edicole e in banca. Alla nostra provincia assegnati 360 mila dispositivi

A Bergamo 9712 positivi, 124 casi in più. Via alla distribuzione gratuita di mascherine
05 Aprile 2020 ore 16:55

A partire da oggi (domenica 5 aprile) Regione Lombardia ha rinnovato fino al 13 aprile le misure restrittive già emanate per evitare il diffondersi dei contagi. La novità però è l’obbligo dell’utilizzo nei luoghi pubblici di utilizzare mascherine o, in alternativa, sciarpe o altri tessuti. Tuttavia, è evidente la difficoltà di reperire questi dispositivi di protezione individuale. Per questo, come annunciato dal governatore regionale Attilio Fontana «la Protezione Civile della Lombardia inizierà a distribuire gratuitamente ai cittadini una prima parte di mascherine per rispettare al meglio la nuova ordinanza».

Alla provincia di Bergamo saranno assegnate da Regione 360 mila mascherine.«Abbiamo elaborato un piano operativo eccezionale di aiuto per i cittadini che non riescono a trovarle – spiega l’assessore regionale alla Protezione civile Pietro Foroni -. Da domani (lunedì 6 aprile) prenderà il via un’iniziale distribuzione di mascherine a livello territoriale e questo piano proseguirà via via che arriverà altro materiale. Complessivamente distribuiremo a livello regionale circa 3 milioni e 300 mila mascherine. Di queste, 300 mila dispositivi verranno distribuiti grazie ad un accordo con Federfarma che, tramite grossisti, le farà avere a tutte le farmacie della Lombardia. Qui la distribuzione sarà gratuita per tutti i soggetti fragili. Le restanti mascherine saranno fornite ai singoli capoluoghi di provincia coinvolgendo i sindaci. I cittadini potranno trovarle negozi di vicinato, nelle banche, nelle tabaccherie, nelle edicole, nei supermercati e negli uffici postali».

Per quanto riguarda l’evolversi della situazione epidemiologica «i dati di oggi continuano ad essere confortanti, tuttavia dobbiamo mantenere alta l’attenzione – evidenza l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera -. Abbiamo aumentato il numero di tamponi eseguiti giornalmente, nella giornata di oggi ne abbiamo processati 8107».

E’ necessario capire che nessun risultato è stato ancora raggiunto e una discesa dei contagi è ancora lontana. Tuttavia i nuovi casi registrati oggi in provincia di Bergamo tornano a scendere rispetto alla giornata di sabato 4 aprile. Complessivamente in provincia sono 9712 i positivi al Covid-19, 124 casi in più di ieri (il giorno prima l’aumento era stato di 273 persone). «Bergamo si trova in un fase dove è ben visibile una stabilizzazione dei numeri. Si tratta di dato positivo», spiega l’assessore Gallera.

In Lombardia salgono a quota 50445 i soggetti positivi (1337 in più rispetto a ieri, il giorno precedente l’incremento era stato di 1598 persone). I pazienti ricoverati sono 12009 (solo 7 in più, il giorno precedente erano stato 200), a cui si devono aggiungere 1317 persone in terapia intensiva (in calo di 9 unità rispetto a ieri). Aumenta anche il numero delle vittime, che ha raggiunto quota 8905. Nelle ultime 24 ore sono stati 249 i decessi registrati (in ribasso rispetto al giorno precedente, quando ne erano avvenuti 345). «Quest’ultimo numero è spaventoso – commenta Gallera -. Però, seppur non si possa ritenere ancora significativo come elemento, anche oggi si è ridotto».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia