l'intesa

Accordo trovato tra Regione e medici di famiglia per le vaccinazioni anti-Covid

Il modello sarà quello messo a punto per la campagna antinfluenzale e anche i dottori di base potranno quindi somministrare le dosi

Accordo trovato tra Regione e medici di famiglia per le vaccinazioni anti-Covid
Cronaca 08 Gennaio 2021 ore 15:13

Sulla base del modello organizzativo messo in campo con le vaccinazioni antinfluenzali, i medici di medicina generale daranno il proprio contributo anche nella campagna vaccinale anti-Covid. È stato infatti sottoscritto questa mattina, venerdì 8 gennaio, l’accordo tra regione Lombardia e le principali organizzazioni sindacali dei medici di base (Fimmg e Snami).

Come dichiarato all’Ansa da Fiorenzo Corti, vicesegretario nazionale della Fimmg, l’impegno dei medici di famiglia sarà su base volontaria e partirà non appena sarà disponibile il vaccino di Moderna. L’obiettivo è che possano somministrare circa 5 milioni di dosi ai cittadini entro la fine di ottobre utilizzando come spazi i loro studi professionali o, come avvenuto in autunno, anche locali esterni agli ambulatori messi a disposizione da comuni e altri enti.

Le Ats monitoreranno l’andamento della campagna vaccinale verificando le necessità rispetto all’apporto dei medici di medicina generale. Inoltre, è stato previsto un fondo regionale del valore di 1,5 milioni di euro per aumentare del 20 per cento le ore del personale di studio che si occuperà delle vaccinazioni e delle chiamate dei pazienti.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità