Menu
Cerca
approvato il progetto

Al via in estate i lavori di rifacimento di via Lavanderio: il Comune investirà 400 mila euro

Verranno consolidati i tratti di sentiero sconnessi e franati, restaurati i muretti a secco e ripristinata la pavimentazione in selciato. Saranno realizzati anche un sistema di raccolta della pioggia e una nuova rete d'illuminazione

Al via in estate i lavori di rifacimento di via Lavanderio: il Comune investirà 400 mila euro
Cronaca Bergamo, 15 Aprile 2021 ore 16:07

Si aprirà quest’estate il cantiere per la riqualificazione di via Lavanderio, così chiamata per la presenza di un vecchio lavatoio all’incrocio con via Astino. Per realizzare l’intervento, approvato oggi (giovedì 15 aprile) in Giunta, l’assessorato ai Lavori pubblici prevede di investire circa 400 mila euro, necessari a rimettere a nuovo i circa 270 metri del tratto di strada che la collega a via Generale Marieni.

Il progetto prevede un intervento di tipo conservativo, grazie al quale verranno consolidati e stabilizzati i tratti di sentiero maggiormente sconnessi, intervenendo al contempo sui muretti a secco posti a valle e ripristinando la pavimentazione in selciato.

«Il sistema delle scalette dei Colli di Bergamo – osserva l’assessore Marco Brembilla – rappresenta un patrimonio della nostra città. È con questa consapevolezza che, sin dall’insediamento dell’Amministrazione, abbiamo previsto ogni anno un intervento su un percorso diverso».

Al momento è infatti vietato il transito lungo il sentiero, che è stato transennato per motivi di sicurezza dopo la caduta di una frana, avvenuta qualche anno fa. Il Comune, ora, ha incassato il via libera della Soprintendenza e del Parco dei Colli e, di conseguenza, avvierà l’iter per l’aggiudicazione del cantiere.

Nei piani di Palazzo Frizzoni c’è anche la costruzione di un impianto per lo smaltimento delle acque meteoriche nelle vicinanze di via Generale Marieni: qui saranno poste griglie di raccolta che convoglieranno la pioggia nella rete di drenaggio esistente. Inoltre, sarà realizzato un corrimano e migliorata la rete d’illuminazione pubblica, lavorando con materiali e modalità che limitino il più possibile l’impatto in termini estetici.

«Ai lavori di messa in sicurezza aggiungiamo un piano dedicato all’illuminazione pubblica che ha consentito di illuminare, ad esempio, la scaletta di Santa Lucia, vicolo Fontanabrolo e la salita dello Scorlazzino – conclude l’assessore ai Lavori pubblici -. Continueremo a lavorare con l’obiettivo dichiarato di rendere più bello e fruibile il sistema dei percorsi e dei sentieri. Nel 2021 partirà il secondo lotto di lavori sulla scaletta Bellavista e su via Moratelli a Longuelo, con un investimento di ulteriori 400 mila euro».