messa in sicurezza

Al via le opere di demolizione del capannone bruciato a Costa di Mezzate

L'incendio era avvenuto nella notte tra venerdì 31 luglio e sabato 1 agosto

Al via le opere di demolizione del capannone bruciato a Costa di Mezzate
20 Agosto 2020 ore 11:52

Oggi, giovedì 20 agosto, prendono il via i lavori di messa in sicurezza del capannone dell’azienda di autotrasporti Pezzotta Saul di Costa di Mezzate, distrutto nell’incendio avvenuto nella notte tra venerdì 31 luglio e sabato 1 agosto. Le opere prevedono la demolizione di ciò che resta del fabbricato, che non è più sotto sequestro. Nel rogo erano rimasti distrutti non soltanto i mezzi parcheggiati all’interno, ma anche il magazzino e il deposito; a salvarsi dalle fiamme erano stati soltanto gli uffici.

2 foto Sfoglia la gallery

In zona è ancora presente del fumo e l’odore acre generati dall’incendio, anche se stando alla relazione presentata da Arpa Lombardia in merito alla qualità dell’aria non sono state rilevate situazioni di particolare criticità. Tuttavia, proprio per queste ragioni l’Ats di Bergamo non ha ancora autorizzato il rientro a casa delle persone che erano state sfollate. Si tratta di cinque famiglie di stranieri, che abitavano in una cascina vicina al capannone. I venti residenti erano stati accolti e ospitati nella sede degli alpini e nel centro sportivo del paese.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia