Menu
Cerca
Servizio utile

Anche la Cgil di Bergamo in campo per aiutare i pensionati ad attivare lo Spid

A partire da questa settimana è attivo il servizio gratuito in tutte le 47 sedi provinciali del sindacato. Ecco come funziona

Anche la Cgil di Bergamo in campo per aiutare i pensionati ad attivare lo Spid
Cronaca 24 Febbraio 2021 ore 15:54

La Cgil di Bergamo, oggi mercoledì 24 febbraio, ha reso noto con un comunicato che in tutte le sue sedi provinciali, a partire da questa settimana, è disponibile il servizio gratuito per i pensionati iscritti al Spi per l’attivazione dello Spid (Sistema Pubblico di identità Digitale).

Eugenio Borella, della segreteria Spi-Cgil di Bergamo, ha commentato: «Abbiamo stipulato una convenzione con SpidItalia (la stessa società che ha utilizzato il Comune di Bergamo, ndr) e in base a questo accordo i nostri operatori volontari sono in grado di operare direttamente per l’attivazione. A chi è già in possesso dell’identità digitale consigliamo comunque di rivolgersi a noi per avere tutte le informazioni necessarie sulle modalità di accesso ai siti istituzionali».

Si può fissare un appuntamento al numero 035.3594.150 oppure inviando una mail a spibergamo@cgil.lombardia.it. Per poter attivare il servizio, inoltre, sarà necessario fornire agli addetti tessera sanitaria, carta d’identità valida, numero di cellulare e un indirizzo di posta elettronica provvisto di password. Il sindacato ha tenuto a precisare che non sarà possibile attivare lo Spid per conto di altre persone, nemmeno se provvisti di una delega.

La Spi-Cgil aveva già dimostrato attenzione verso i rapporti tra anziani e servizi online a dicembre 2020, quando con il Comune di Bergamo e Federconsumatori aveva offerto consulenze in diversi quartieri della città per l’attivazione dell’identità digitale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli