Dopo quella dell'Epifania

Ancora una tragedia in montagna: precipita dal Resegone e muore

L'uomo era uscito ieri per effettuare la Ferrata Gamma 2 che ricordiamo essere chiusa. Quando oggi i colleghi di lavoro non l'hanno visto arrivare hanno lanciato l'allarme

Ancora una tragedia in montagna: precipita dal Resegone e muore
10 Gennaio 2020 ore 19:14

Ancora sangue versato sul Resegone. Dopo la tragica giornata dell’Epifania durante la quale ha perso la vita Marco Cattani, il giovane falegname di Strozza che tra pochi mesi avrebbe compiuto 30 anni, morto mentre si accingeva a scalare la Parete Fasana e che ha visto i soccorritori impegnati anche per salvare due escursionisti caduti sul versante nord del Resegone, oggi, venerdì 10 gennaio 2020, ancora una tragedia. Un alpinista 48enne di Asti è morto precipitando nei pressi della Ferrata Gamma 2.

Circostanze da chiarire. Ancora da chiarire le circostanze della tragedia (in merito alla vicenda sono stati allertati i  Carabinieri di Lecco). Quel che è certo è  che l’uomo, dopo essere uscito ieri di casa per effettuare la Ferrata Gamma due, che ricordiamo essere chiusa per motivi di sicurezza, non ha più fatto rientro. Stamattina si sarebbe dovuto presentare come ogni giorno al lavoro e quando non lo ha fatto i colleghi si sono insospettiti. Così è partito un giro di telefonate. Quindi sono stati allertati i soccorsi.

Le ricerche e la tragica scoperta. Intorno alle 14.30 di oggi sono stati mobilitati sia i Vigili del Fuoco che gli uomini del Soccorso Alpino. Inoltre la  centrale operativa dell’Agenzia Regionale di Emergenza e Urgenza  ha anche dirottato sul posto l’elicottero decollato da Como. Poco dopo le 16 l’uomo è stato individuato purtroppo senza vita e sono iniziate le operazioni di recupero della salma.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia