Ultimi aggiornamenti

Coronavirus, sette le vittime in Bergamasca. Oggi il Governo decide sulle misure restrittive

Coronavirus, sette le vittime in Bergamasca. Oggi il Governo decide sulle misure restrittive
29 Febbraio 2020 ore 08:25

L’emergenza legata ai casi di contagio di Coronavirus è una situazione fluida e che si evolve di ora in ora. Gli ultimi dati disponibili parlano di un bilancio in crescita: sono al momento 7 le vittime bergamasche e 103 le persone contagiate dal Covid-19 (la maggior parte, sia di vittime che di contagi, proveniente dalla Val Seriana). Facendo riferimento alla serata di ieri (venerdì 28 febbraio), i numeri parlavano di 531 casi positivi in Lombardia,  il 19 per cento dei quali in provincia di Bergamo. Di queste persone, 235 sono ricoverate in ospedale e 85 nelle terapie intensive.

È attesa quest’oggi (sabato 29 febbraio) la decisione del Governo riguardante la proroga delle misure precauzionali e di contenimento dell’infezione adottate con il decreto emanato domenica scorsa. Nella consueta conferenza stampa organizzata in serata per fare il punto sulla situazione, l’assessore regionale al welfare Giulio Gallera ha confermato che «nella proposta avanzata da Regione non c’è alcun accenno all’introduzione nuove “zone rosse” (in riferimento ai casi di contagio ad Alzano e Nembro, ndr). Crediamo sia opportuno mantenere attive per un’altra settimana le misure previste nell’ordinanza emessa domenica scorsa in tutti i territori colpiti dal virus, che ha un periodo di incubazione di 14 giorni».

Tra queste, quindi, anche la sospensione dell’attività delle scuole di ogni ordine e grado anche per i prossimi sette giorni. Regione non propone una chiusura totale delle scuole, ma la possibilità per quegli istituti che ne hanno i mezzi di svolgere le lezioni in via telematica, con gli insegnanti che potrebbero così recarsi a scuola. Restiamo in attesa delle decisioni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia