Menu
Cerca
I dati

Emergenza Covid, anche la Bassa torna a respirare: ricoveri in netto calo a Treviglio e Romano

Stando ai numeri diffusi dall'Asst Bergamo Ovest, si è passati dai 165 pazienti ospedalizzati per coronavirus del 2 dicembre ai 136 del 7 dicembre, ben il 18 per cento in meno. Scende anche il numero dei dipendenti contagiati

Emergenza Covid, anche la Bassa torna a respirare: ricoveri in netto calo a Treviglio e Romano
Cronaca 08 Dicembre 2020 ore 10:02

Sappiamo bene, ormai, che una delle prime cose da guardare per capire a che punto è il contagio sul territorio sono le ospedalizzazioni. E in questa seconda ondata, la provincia bergamasca ha tutto sommato tenuto bene botta, con soprattutto i presidi ospedalieri cittadini, dell'hinterland e delle valli che non sono mai andati in affanno. Situazione diversa, invece, nella Bassa, con gli ospedali di Treviglio e Romano di Lombardia che hanno toccato livelli di ricoveri per Covid altissimi. Fortunatamente però, come raccontano i colleghi di PrimaTreviglio, le cose stanno ora migliorando.

Attualmente, al presidio di Treviglio-Caravaggio sono 74 le persone ricoverate per coronavirus, 62 invece al “Santissima Trinità” di Romano. L'Asst Bergamo Ovest (che ha diffuso questi dati), dunque, a ieri (7 dicembre) gestiva 136 persone malate di Covid, ben il 18 per cento in meno rispetto alle 165 di soli cinque giorni fa (2 dicembre).

Fortunatamente, scende anche il numero dei dipendenti dei due ospedali contagiati: con 1.816 tamponi finora effettuati, sono venti al momento i positivi, cioè quattro dirigenti medici e sedici tra infermieri e personale del comparto. Nessuno è in condizioni gravi: sono tutti in isolamento fiduciario e nessuno ha avuto bisogno di ricovero.