Cronaca
«Giusto una chiacchierata di 5 minuti»

Il Ferragosto "segreto" di Gori svelato dall'irriverente Dagospia

Il Ferragosto "segreto" di Gori svelato dall'irriverente Dagospia
Cronaca 20 Agosto 2016 ore 03:00

Il sindaco Giorgio Gori non ce l'ha raccontata tutta. Quando l'abbiamo contattato alla fine della scorsa settimana per sapere come avrebbe passato il Ferragosto, ci aveva detto che si sarebbe concesso una mini-vacanza «sulla terraferma, ma vista mare» con la moglie Cristina, la cognata Benedetta e il marito di costei, il telecronista Sky Fabio Caressa, figli, nipoti e parenti tutti. Vero, ma non è tutto. A rivelare l'altra parte del Ferragosto del primo cittadino orobico è stato Dagospia il 16 agosto, in un articolo a firma di Alberto Dandolo. Stando a quanto riportato dal sito, Gori si trovava, insieme all'inseparabile first lady, a bordo dell'Aldebaran, panfilo di ben 42 metri di proprietà dell'imprenditore Enrico De Marco, «re incontrastato della similpelle e tra gli industriali italiani più conosciuti al mondo», ormeggiato a largo di Porto Cervo.

 

beppe-grillo-ernesto-mauri-giorgio-gori-827699

[Grillo, Mauri e Gori]

 

Gori, Beppe Grillo ed Ernesto Mauri allo stesso tavolo. Ma c'è di più. Gori, infatti, non era solo. Anzi, la compagnia a bordo dell'Aldebaran (che prende il nome da una stella appartenente alla costellazione del Toro) era di quelle di tutto rispetto: stando a quanto riportato da Dagospia, il sindaco di Bergamo avrebbe passato gran parte della festa seduto a tavola con Beppe Grillo e ed Ernesto Mauri, potente Ad del Gruppo Mondadori, nonché braccio destro di Marina Berlusconi e fedelissimo del Cavaliere. Dandolo scrive:

«Una “trilateral” in pieno stile Prima Repubblica che ha destato in quei pochi ospiti ancora lucidi non poche curiosità. Si mormora che il bizzarro trio abbia naturalmente parlato di politica e i temi più gettonati sembra siano stati l’inesorabile declino di Pittibimbo (il nomignolo dato al premier Renzi dall'irriverente sito, ndr) e il Referendum prossimo venturo. Chissà se Beppe abbia detto ad Ernestino Mauri di portare i suoi personali auguri alla Cainana (il soprannome del sito per Marina Berlusconi, ndr) per il suo 50° compleanno?»

E la bella Cristina? Un incontro dunque non certo festaiolo, nonostante la location particolarmente baldanzosa. E Cristina? La signora Gori, sempre secondo Dagospia, avrebbe lasciato il marito tranquillo, concedendosi del tempo insieme a Parvin Tadjk, la moglie iraniana di Grillo. Le due donne pare abbiano discusso di cucina: la Parodi sembra fosse molto interessata alle ricette iraniane, visto anche che sua sorella, Benedetta, è diventata famosa proprio grazie ai fornelli. Tra gli altri invitati al party sul mega yacht c'erano poi il milionario Marco Mavilla, fondatore della Play Watch, l'industriale Arturo Artom e il finanziere svizzero Sergio Mantegazza, che nel curriculum può vantare un patrimonio da 4,4 miliardi di dollari. Altro, dunque, che mini-vacanza tranquilla in compagnia di familiari e pochi intimi amici, pare proprio che Gori si sia concesso, anche nella stupenda Sardegna, qualche licenza politica.

 

cristina-parodi-1a-600x385

 

Gori ammette, ma precisa. Dopo che la notizia ha iniziato a circolare su alcuni media locali, il sindaco di Bergamo ci ha tenuto a dire la sua al Corriere della Sera Bergamo circa la festa passata a bordo dello yacht di Enrico De Marco. Gori non ha assolutamente smentito, ma ha precisato di non aver affatto passato tutto il tempo a parlare insieme a Beppe Grillo: «È stata una chiacchierata di cinque minuti, lui mi ha chiesto di Bergamo e io gli ho chiesto di Parma e dei due nuovi sindaci di Roma e Torino. Nulla di più, una chiacchierata tranquilla». Ma, in questi caldi giorni di metà agosto, non è la prima volta che il primo cittadino orobico si fa pizzicare in compagnia di importanti personaggi...

Quella cena (da 5mila euro) con Del Vecchio... Sempre Dagospia, infatti, il 14 agosto ha pubblicato una breve nella quale riferiva che il sindaco di Bergamo aveva passato una piacevole serata al ristorante dell'Hotel Cala di Volpe in Costa Smeralda al tavolo con niente di meno che Leonardo Del Vecchio, patron di Luxottica e, stando alla recente classifica pubblicata da Milano Finanza, per l'ennesimo anno di fila l'italiano più ricco della Borsa nostrana. Insieme a loro, sebbene attenti a non disturbare i discorsi dei due uomini, la sempre presente Cristina Parodi e i sei figli (avuti da 3 mogli diverse) di Del Vecchio. Oltre che cenare e chiacchierare, la coppia e la "famiglia Luxottica" hanno assistito insieme all'esclusivo concerto della popstar internazionale Kilye Minogue. Il costo della serata evento, tra cena e show, era di circa 5mila euro a persona, riferisce Dagospia. Dunque, dopo la capatina nella spiaggia per nudisti in quel di Formentera, Gori s'è fatto pizzicare una volta in più dai giornalisti di gossip. Che ci stia facendo l'abitudine?

Seguici sui nostri canali