Menu
Cerca
solidarietà

Furto alle medie di Cisano, donati 5 nuovi pc per le lezioni a distanza degli studenti

Nella notte tra giovedì 4 e venerdì 5 febbraio alcuni ladri avevano si erano introdotti a scuola senza far scattare l'allarme e rubato i computer a disposizione di alunni e insegnanti

Furto alle medie di Cisano, donati 5 nuovi pc per le lezioni a distanza degli studenti
Cronaca 15 Febbraio 2021 ore 12:48

Nella notte tra giovedì 4 e venerdì 5 febbraio alcuni ladri avevano rotto gli infissi e scardinato le porte delle scuole medie di Cisano Bergamasco, messo a soqquadro l’istituto e rubato alcuni computer portatili utilizzati da studenti e insegnanti per la didattica a distanza.

Un gesto vile, che era stato subito stigmatizzato sui social network dal sindaco Andrea Previtali. Oggi, lunedì 15 febbraio, la bella notizia: a distanza di una decina di giorni dal colpo la scuola ha ricevuto 5 nuovi computer che penderanno il posto di quelli rubati.

«Dopo il furto subito alle scuole, settimana scorsa mi ha chiamato il Cavalier Giuseppe Lupi, titolare della società Spider, intenzionato a regalarne cinque nuovi – ha scritto su Facebook il primo cittadino di Cisano Bergamasco -. Ed è così che questa mattina sono stati consegnati, dal responsabile del settore acquisti della società Spider, il dottor Duci».

Il furto era stato compiuto con particolare destrezza: l’allarme della scuola non si era innescato, segno che probabilmente i malviventi conoscevano la posizione delle fotocellule e si sono mossi evitando di farle scattare.

«A nome di tutti – conclude Andrea Previtali -, ringrazio di cuore il Cavalieri Giuseppe Lupi e la società Spider per l’interessamento, e grazie perché si sono attivati da subito per poterli donare alla scuola. Questa è la solidarietà fatta con atti concreti!».