Menu
Cerca
il v-day europeo

Il 27 dicembre via alle vaccinazioni anti-Covid, a Bergamo 50 testimonial tra medici e infermieri

L’Ats e le tre Asst della provincia stanno cercando di definire le sedi in cui somministrare le prime dosi

Il 27 dicembre via alle vaccinazioni anti-Covid, a Bergamo 50 testimonial tra medici e infermieri
Cronaca 22 Dicembre 2020 ore 08:31

Il 27 dicembre è già stato ribattezzato il V-day europeo contro il Covid. Con l’ok dato dall’Ema, l’Agenzia europea dei medicinali, al vaccino sviluppato da Pfizer-Biontech domenica partirà la campagna di vaccinazioni contro il Covid in tutta Europa. In Lombardia arriveranno circa 1.500 dosi e a Bergamo saranno 50 le persone che faranno da testimonial per promuovere la profilassi tra i cittadini, tra cui i presidenti degli Ordini dei Medici e degli Infermieri, Guido Marinoni e Gianluca Solitro, e altri professionisti in rappresentanza del personale sanitario. L’Ats e le tre Asst della provincia stanno cercando di definire le sedi in cui somministrare le prime dosi, se soltanto al Papa Giovanni XXIII oppure anche in altri ospedali come quello di Alzano, luogo simbolo della prima ondata del contagio.

Come ribadito dal presidente Attilio Fontana quella del 27 dicembre sarà però soltanto una data simbolica. «Tra la fine di dicembre e i primi giorni del 2021 – ha dichiarato Fontana ieri nel corso della consueta conferenza stampa di fine anno in Regione – inizierà ad arrivare la fornitura sostanziale per consentire la vaccinazione di tutti i nostri cittadini». Dosi che per la Lombardia dovrebbero essere circa 305 mila, destinati inizialmente al personale sanitario, ai dipendenti e agli ospiti delle Rsa, ma anche ai volontari dell’emergenza urgenza.