I dati ufficiali

In due settimane 7212 test sierologici effettuati da Ats Bergamo in provincia

Ben 4.807 dal 30 aprile al 6 maggio. Tra i soggetti in quarantena che si sono sottoposti all'esame, la positività è pari al 59 per cento, contro il 24,1 per cento del personale sanitario

In due settimane 7212 test sierologici effettuati da Ats Bergamo in provincia
07 Maggio 2020 ore 19:29

Sono 7.212 i test sierologici effettuati in Bergamasca dal 23 aprile al 6 maggio sugli operatori sanitari e sulla cittadinanza: 4.807 i prelievi ematici eseguiti (tra Val Brembana, Dalmine e Seriatese) dal 30 aprile al 6 maggio, di cui 4.631 già processati (96 per cento) e 176 in lavorazione in queste ore. Sono gli ultimi dati diffusi nel tardo pomeriggio del 7 maggio da Ats Bergamo e Regione Lombardia riguardanti la campagna regionale di effettuazione di test sierologici.

Ats Bergamo spiega che nella prima settimana di avvio dei test in Bergamasca, i primi prelievi ematici hanno riguardato 1.054 persone del territorio della Valle Seriana, zona tra le più colpite dall’epidemia da Coronavirus, con esito di positività pari al 62 per cento e 1.527 operatori sanitari delle tre Asst (Papa Giovanni XXIII, Bergamo Est e Bergamo Ovest), con esiti positivi pari al 23 per cento. I territori sottoposti a test nel secondo periodo evidenziano un livello di positività ancora elevato (57 per cento), ma inferiore. «È ipotizzabile un ulteriore decremento nelle aree che saranno successivamente interessate dall’indagine epidemiologica, in quanto presentano una prevalenza di casi positivi a tampone inferiore», aggiunge l’Agenzia. Dai dati, inoltre, si riconferma un basso numero complessivo di test “dubbi”, confermando quindi le informazioni iniziali di alta specificità ed alta sensibilità degli esami.

I primi test effettuati il 23 aprile a Nembro (foto Quaranta)

A livello regionale, invece, sono 33.306 i test sierologici effettuati fra personale sanitario (25.331) e soggetti in quarantena fiduciaria (7.975) effettuati dallo scorso 23 aprile a oggi nelle Ats della Lombardia. L’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, commenta così i dati: «Dalle analisi degli esperti che hanno esaminato gli esiti dei referti, emergono risultati molto interessanti. Si conferma una limitata siero prevalenza media fra gli operatori sanitari e si consolida l’indicazione in base alla quale le misure di quarantena hanno rappresentato un ottimo sistema per contenere la diffusione del virus: la metà dei cittadini in isolamento domiciliare non ha contratto il Covid e, di conseguenza, non ha rischiato di trasmetterlo. In conclusione, da questi ulteriori dati preliminari risulta che la maggior parte dei cittadini non è mai entrata in contatto con il virus e quindi è potenzialmente suscettibile. Il rischio di nuovi focali è concreto e le misure per la ripartenza devono tenere conto di questo aspetto».

Ecco i risultati complessivi delle analisi dei test sierologici (effettuati dal 23 aprile al 6 maggio) suddivisi per Ats di appartenenza, a partire da quella di Bergamo:

ATS BERGAMO

  • SOGGETTI IN QUARANTENA: 2.603, di cui 1.535 positivi (59%), negativi 950 (36,5%) e 118 dubbi (4,5%);
  • OPERATORI SANITARI: 4.609, di cui 1.110 positivi (24,1%), 3.391 negativi (73,6%) e 108 dubbi (2,3%).

ATS MILANO

  • SOGGETTI IN QUARANTENA: 579, di cui 224 positivi (38,7%), 349 negativi (60,3%) e 6 dubbi (1%);
  • OPERATORI SANITARI: 2.343 di cui 373 positivi (15.9%); 1933 negativi (82,5%) e 37 dubbi (1,6%).

ATS BRESCIA

  • SOGGETTI IN QUARANTENA: 937, di cui 504 positivi (53,8%), negativi 418 (44,6%), dubbi 15 (1,6%);
  • OPERATORI SANITARI: 8.093, positivi 903 (11,2%), negativi 7.102 (87,8%), dubbi 88 (1,1%).

ATS VALPADANA

  • SOGGETTI IN QUARANTENA: 2.161, di cui 1.016 positivi (47%), 1.065 negativi (49,3%), 80 dubbi (3,7%);
  • OPERATORI SANITARI: 4.230, di cui 656 positivi (15,5%), negativi 3.463 (81,9%), 111 dubbi (2,6%).

ATS PAVIA

  • SOGGETTI IN QUARANTENA: 459, di cui 220 positivi (47,9%), 226 negativi (49,2%), 13 dubbi (2,8%);
  • OPERATORI SANITARI: 3.309, di cui 337 positivi (8,4%), 3.617 negativi (90,6%), 39 dubbi (1%).

ATS BRIANZA

  • SOGGETTI IN QUARANTENA: 653, di cui 226 positivi (34,6%), 413 negativi (63,2%), 14 dubbi (2,1%);
  • OPERATORI SANITARI: 1.779 di cui 110 positivi (6,2%), 1.654 negativi (93), 15 dubbi (0,8%).

ATS INSUBRIA

  • SOGGETTI IN QUARANTENA: 116, di cui 37 positivi (31,9%), 60 negativi (51,7%), 19 dubbi (16,4%).

ATS MONTAGNA

  • SOGGETTI IN QUARANTENA: 467, di cui 278 positivi (59,5%), 182 negativi (39%), 14 dubbi (3%);
  • OPERATORI SANITARI: 284 di cui 27 positivi (9,5%), 257 negativi (90,5%), nessun caso dubbio.
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia