Menu
Cerca
dopo l'ennesimo tentato furto

La Lega boccia le unità mobili della polizia locale e chiede più sicurezza nel quartiere Carnovali

Il colpo in un condominio nella zona residenziale ex Magrini. Il Carroccio chiede a Palazzo Frizzoni di rivedere il sistema di controllo delle unità mobili e installare nuove telecamere nelle vicinanze di via Berizzi

La Lega boccia le unità mobili della polizia locale e chiede più sicurezza nel quartiere Carnovali
Cronaca Bergamo, 26 Febbraio 2021 ore 13:02

Palazzo Frizzoni deve trovare al più presto una soluzione per mettere in sicurezza il quartiere Carnovali, rivedere il sistema di controllo delle unità mobili inaugurate una decina di giorni fa e installare nuove telecamere nelle vicinanze del complesso abitativo di via Berizzi.

Lo chiede la Lega, facendo seguito a un nostro articolo in cui raccontavamo di un furto tentato ieri pomeriggio, giovedì 25 febbraio, nella zona residenziale ex Magrini, alle spalle dell’Esselunga di via San Bernardino.

«Dispiace dover commentare nuovamente un episodio legato alla criminalità all’interno del quartiere Carnovali – commenta il consigliere comunale leghista Alessandro Carrara, primo firmatario dell’interrogazione insieme ad Alberto Ribolla e Stefano Rovetta -. Ieri abbiamo assistito all’ennesimo furto in una zona calda e più volte segnalata all’amministrazione comunale per episodi legati a furti, spaccio e violenze».

La ricostruzione dei fatti

Erano il tardo pomeriggio quando due giovani sulla ventina d’anni, pare con accento dell’Est, sono entrati in un giardino del condominio e si sono arrampicati sul terrazzo del primo piano. L’appartamento era vuoto, i due hanno cercato di forzare la finestra, ma un vicino ha visto tutto e ha chiamato le forze dell’ordine.

Sul posto sono arrivate le volanti della Questura: gli agenti hanno scavalcato la recinzione, fatto scendere i ladri ma sono rimasti chiusi dentro. Impossibile far scavalcare i due malviventi, quindi si è cercato qualcuno in possesso delle chiavi dell’appartamento con il giardino grazie al passaparola tra i condomini. A liberarli ci ha pensato il proprietario di casa (nella quale i due giovani non avevano neanche provato a rubare), tornato in fretta e furia da un lavoro in Val Seriana.

L’affondo del Carroccio

Bocciate fino ad oggi quindi, secondo il Carroccio, le nuove unità mobili della polizia locale scese in campo il 15 febbraio.

«Tocca sottolineare come i controlli vengano fatti in modo non adeguato – sottolinea Carrara – in quanto buona parte di queste azioni vengono svolte nelle ore mattutine e in prossimità di supermercati e vie frequentate, mentre bisognerebbe porre l’attenzione nelle ore serali e nelle vie secondarie. Più volte abbiamo evidenziato come ci sia stata poca attenzione verso i temi legati alla sicurezza, soprattutto in alcuni quartieri dove questi episodi si verificano quotidianamente».

«Ho depositato l’interrogazione – conclude il consigliere comunale – per chiedere interventi più mirati e stringenti all’interno del quartiere Carnovali e nelle altre aree sensibili della città. Basta con gli spot e gli slogan, si faccia sicurezza in modo efficace. Un ringraziamento speciale, infine, va fatto alle forze dell’ordine che hanno fermato i malviventi».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli