la precisazione

Le Rsa non saranno sedi vaccinali, ma il personale darà una mano

Le vaccinazioni si svolgeranno nei centri già individuati e in corso d'allestimento sul territorio provinciale

Le Rsa non saranno sedi vaccinali, ma il personale darà una mano
Cronaca Bergamo, 22 Marzo 2021 ore 11:46

Le Rsa si aggiungeranno alla rete dei soggetti impegnati nelle vaccinazioni di massa, ma solamente mettendo a disposizione il proprio personale, che somministrerà le dosi nei centri vaccinali già individuati e in fase d’allestimento. Le vaccinazioni quindi, non saranno effettuate all’interno delle case di riposo.

La precisazione è arrivata dall’Agenzia di tutela della salute cittadina ed è stata riportata dall’Eco di Bergamo. Regione Lombardia aveva approvato mercoledì scorso (17 marzo) il protocollo d’intesa con i gestori privati delle Rsa.

L’accordo, sottoscritto con l’obiettivo di vaccinare nel più breve tempo possibile i lombardi, ha lo scopo di coinvolgere tra gli enti erogatori anche quelli sanitari e sociosanitari privati. Le sedi vaccinali, in ogni caso, resteranno quelle presentate dal Pirellone all’inizio di marzo:

  • Fiera di Bergamo
  • Polo fieristico di Chiuduno
  • Fiera di Treviglio
  • Cus di Dalmine
  • PalaSpirà di Spirano
  • Centro commerciale dei Antegnate
  • Centro commerciale di Mapello (in corso d’allestimento)
  • Palazzetto dello sport di Clusone