Dalla provincia alla città

Lo Spirito del Pianeta si trasferisce Festival 2020 alla Fiera di Bergamo

Lo Spirito del Pianeta si trasferisce Festival 2020 alla Fiera di Bergamo
20 Novembre 2019 ore 07:00

Lo Spirito del pianeta dice addio a Chiuduno. La kermesse che porta sul palco le popolazioni indigene di tutto il mondo lascia la provincia e, dal 2020, si trasferisce alla Fiera di Bergamo. I prossimi gruppi indigeni, da sempre cuore pulsante di questo unico festival nel suo genere (gruppi da tutti i continenti che portano in Italia i loro canti, danze e tradizioni), nella 20esima edizione del festival, sfileranno nei padiglioni di via Lunga, nel capoluogo, dal 29 maggio al 14 giugno.

 

 

Il trasloco è un atto doloroso ma dovuto. «Al centro sportivo chiudunese potevamo accogliere, come da autorizzazione, un massimo di diecimila persone – spiega Ivano Carcano, organizzatore del festival e marito della masai Simayiai Susan Muteleu – mentre alla Fiera di Bergamo ne potremmo ospitare il doppio». Il festival: fino ad oggi e per 16 edizioni, è sempre stato ospitato dal centro sportivo chiudunese. Salvo qualche eccezione. La prima edizione, nel 2000, si è infatti tenuta a Brembate Sopra. Poi, fra il 2005 e il 2006, al Lazzaretto di Bergamo. E dal 2020 torna in città. «Ci si potrà arrivare con i mezzi dal centro, ci saranno tremila parcheggi a disposizione, avremo più visibilità a livello nazionale – aggiunge Carcano».

 

 

Come sempre il festival sarà ad ingresso libero e accanto al palco centrale  ci sarà, come tutti gli anni l’area dedicata alle bancarelle etniche, l’area per l’accensione del fuoco e lo spazio per il villaggio etnico.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia