L'operazione antidroga

Nascondeva nel box anfetamina per circa 15mila euro. Arrestato 20enne di Capriate

Nascondeva nel box anfetamina per circa 15mila euro. Arrestato 20enne di Capriate
03 Marzo 2020 ore 12:33

Aveva allestito nel garage di casa una sorta di laboratorio per il confezionamento e lo spaccio di pasticche di anfetamina, che potevano presumibilmente fruttare una somma superiore ai 10mila euro. I carabinieri della stazione di Villa d’Almè e della compagnia di Zogno hanno arrestato in flagranza di reato nella mattinata di ieri (lunedì 2 marzo) per spaccio di sostanze stupefacenti P. A., 20enne residente a Capriate San Gervasio, cittadino italiano nullafacente, già noto alle forze dell’ordine per via di precedenti di polizia legati a reati contro il patrimonio.

Le indagini sono partite in seguito alla denuncia a piede libero per invasione di terreno e violazione dell’ordinanza sul Coronavirus di 25 ragazzi che, nella serata di sabato 29 febbraio, avevano partecipato ad un rave party abusivo organizzato a Calusco d’Adda. Tra le persone deferite erano presenti anche alcuni giovani di Villa d’Almè. I militari della stazione locale hanno quindi intensificato l’attività di indagine e, dopo aver ascoltato alcune testimonianze, è emerso un possibile collegamento con l’attività di spaccio nella zona di Capriate.

Gli investigatori ritengono che l’attività di spaccio sia stata avviata dal 20enne a settembre del 2019; i suoi clienti contavano una cinquantina di giovanissimi, con un’età compresa tra i 15 e i 18 anni. L’anfetamina, chiamata anche droga dello sballo, è infatti una sostanza stupefacente chimica utilizzata soprattutto dai ragazzi, che può arrecare gravi danni sia fisici che psicologici sui consumatori.

3 foto Sfoglia la gallery

Durante la perquisizione effettuata nel box dell’abitazione in cui viveva insieme alla madre e a una sorella, i carabinieri hanno sequestrato, oltre a 30 grammi di hashish e circa 600 euro in contanti provento dell’attività di spaccio, 106 grammi di anfetamina. Un quantitativo da cui, se tagliato opportunamente, è possibile ricavare dalle 500 alle 600 pasticche, per un valore di mercato complessivo che si aggira intorno ai 15mila euro. Nel garage è stato anche trovato il kit necessario per il confezionamento delle dosi composto da etere, bilancini di precisione e altro materiale per il consumo di sostanze stupefacenti. Al momento sono in corso gli accertamenti da parte delle forze dell’ordine per risalire alla provenienza della droga sequestrata.

Il giovane al momento dell’arresto non ha rilasciato alcuna dichiarazione spontanea. Il sostituto procuratore Emanuele Marchisio ha disposto il trasferimento del 20enne nel carcere di Bergamo, dove si trova attualmente detenuto in attesa della convalida del provvedimento da parte del Gip.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia