le disposizioni della curia

Niente Messe. Sospeso il rito delle Ceneri. Oratori chiusi. Restrizioni anche per i funerali

Niente Messe. Sospeso il rito delle Ceneri. Oratori chiusi. Restrizioni anche per i funerali
Bergamo, 24 Febbraio 2020 ore 06:07

Niente Messa domenicale o quotidiana che sia e niente catechesi. Gli oratori rimarranno chiusi. Le chiese, invece, potranno rimanere aperte per i fedeli che vi vorranno entrare per una preghiera, ma nessuna celebrazione verrà fatta con i fedeli. Qualche parrocchia si è organizzata per una celebrazione a porte chiuse alle 8 del mattino da diramare sulle frequenze della radio parrocchiale. Anche il rito delle Ceneri, di inzio Quaresima, non si terrà, così come è stata sospesa la novena in corso per la ricorrenza delle festività della Madonna delle Lacrime di Treviglio. Il Vescovo di Bergamo, Francesco Beschi, ha diramato a tutte le parrocchie il seguente comunicato: «In ragione dell’ordinanza emanata dal Presidente della Regione Lombardia di concerto con il Ministro della Salute, la Curia diocesana di Bergamo comunica che si dispone la sospensione di tutte celebrazioni, di tutte le attività pastorali, aggregative, ludiche, culturali e la chiusura degli oratori e spazi parrocchiali. Le chiese possono restare aperte. I funerali possono essere celebrati solo con gli stretti familiari. Nei prossimi giorni si daranno ulteriori disposizioni dettagliate per la vita delle comunità parrocchiali e religiose. Alle misure cautelari indicate si aggiunge un particolare invito alla preghiera per gli amma­lati e le loro famiglie, per il personale sanitario e per tutti coloro che si stanno adoperando per far fronte a questa emergenza sanitaria. Il Vescovo Francesco esprime in modo accorato la sua vicinanza invocando con la sua benedizione la protezione del Signore su tutti e su ciascuno, mentre segue con attenzione la situazione mantenendosi in stretto contatto con la Prefettura e istituzioni pubbliche sanitarie, sociali, civili e militari, a cui rivolge un particolare ringraziamento per la qualità e la premura del loro servizio alla nostra comunità».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia