lutto a treviglio

Non ce l'ha fatta Fabio Turrina, morto a 36 anni dopo aver lottato contro una malattia

Giovane militante, dal 2015 faceva parte del circolo locale di Fratelli d'Italia. Domani, sabato 19 giugno, i funerali

Non ce l'ha fatta Fabio Turrina, morto a 36 anni dopo aver lottato contro una malattia
Cronaca 18 Giugno 2021 ore 16:04

Sono ore di dolore a Treviglio, dove è deceduto all’età di appena 36 anni Fabio Turrina, giovane militante tra le fila di Fratelli d'Italia. Come riportano i colleghi di PrimaTreviglio, fatale è stata una grave malattia, diagnosticata due anni fa.

«Fabio era il classico esempio di persona che approccia la politica nel modo in cui tutti dovrebbero approcciarla – lo ricorda Valentina Tugnoli, presidente del circolo territoriale di Fratelli d’Italia -, credendo fortemente nei valori del partito, ma anche rispettando tutti e praticando la politica con il sorriso. Faceva parte del nostro gruppo fin dalla fondazione, nel 2015. È stato un esempio per tutti, sia per come ha vissuto l'impegno politico, sia per come ha affrontato la malattia».

I funerali saranno celebrati domani, sabato 19 giugno. Ad accompagnare il feretro sarà una grande coccarda verde, bianca e rossa, mentre già oggi all’esterno della sede del partito è stato listato a lutto il Tricolore.

Cordoglio è stato espresso anche dal sindaco Juri Imeri. «Ci siamo conosciuti nella campagna elettorale del 2016, quando con entusiasmo e disponibilità conquistasti la stima e la simpatia di tutti. Poi una strada tutta in salita che hai affrontato a testa alta, da guerriero. Riposa in pace Fabio. Un abbraccio alla famiglia, alle persone più care e a tutto il circolo di Fratelli d'Italia Treviglio».

Numerosi i messaggi pubblicati sui social in queste ore in ricordo di Fabio Turrina da parte di altri politici trevigliesi. «Un militante instancabile, un amico, una persona sempre disponibile sulla quale si poteva far affidamento e, infine, un vero guerriero – ha detto Stefano Scaccabarossi, esponente di FdI -. Con lui ho mosso i miei primi passi in politica e conserverò gelosamente i bei momenti passati insieme. Requiem aeternam Fabietto».