Cronaca
il commento

Oltraggi alla Polizia in moto, Salvini: «Servizio militare e passa la voglia di fare i cretini»

Un video diventato virale mostra un ragazzo di 19 anni (poi denunciato) che insegue una volante delle forze dell’ordine, la tampona leggermente e scappa mostrando il dito medio agli agenti

Oltraggi alla Polizia in moto, Salvini: «Servizio militare e passa la voglia di fare i cretini»
Cronaca Bergamo, 25 Gennaio 2022 ore 12:26

Sta assumendo un’eco nazionale il video che riprende un gruppo di giovani farsi belle della Polizia, intervenuta in un’area industriale al confine tra Bergamo, Orio al Serio e Azzano San Paolo per fermare un raduno clandestino di motociclisti.

Protagonista del filmato, diffuso sui social e rilanciato sui popolarissimi canali di "Welcome to Favelas", un ragazzo di 19 anni di San Paolo d’Argon, denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale per aver inseguito con uno scooter la volante delle forze dell’ordine, averla tamponata leggermente ed essere fuggito mostrando il dito medio agli agenti, accompagnato dalle risa degli altri giovani presenti al raduno.

Il video, rimbalzando sulle chat, è arrivato anche sullo smarphone di Matteo Salvini. Il segretario della Lega, pur essendo impegnato nelle trattative per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica, ha colto la palla al balzo per commentare l’accaduto: «Un anno di servizio militare e servizio civile, e gli passa la voglia di fare i cretini».

L’episodio risale a domenica scorsa (23 gennaio) e non è la prima volta che le forze dell’ordine intervenivano in quella zona commerciale per mettere fine alle gare clandestine tra motorini. Gli agenti, a margine dei controlli, hanno identificato venti giovanissimi, con un’età compresa tra il 16 e i 23 anni. Un ragazzo di 21 anni, di Bergamo, è stato multato dalla Polizia con un verbale di 700 euro per guida senza assicurazione e senza targa.

Inoltre, nei confronti del diciannovenne denunciato, al quale è stato sequestro lo scooter perché risultato “truccato”, la Polizia Stradale ha staccato una multa salata, 1.200 euro di verbale in tutto, che contesta cinque diverse violazioni al codice della strada: guida senza assicurazione, circolazione senza targa, velocità eccessiva, casco non omologato e per impedimento alla guida (quando ha alzato le mani per fare il gestaccio).

Seguici sui nostri canali