Il parere dell'Anac

Parcheggio alla Fara, l’Anticorruzione consiglia una nuova gara: la fine dei lavori si allontana (di nuovo)

Il documento di fatto stoppa la volontà da parte della concessionaria Bergamo Parcheggi di affidare i lavori all’azienda che nel 2017 era arrivata terza in graduatoria, ossia la Rota Nodari

Parcheggio alla Fara, l’Anticorruzione consiglia una nuova gara: la fine dei lavori si allontana (di nuovo)
Bergamo, 12 Settembre 2020 ore 09:56

Il cantiere del parcheggio alla Fara sembra non avere pace. Come riporta Corriere Bergamo è infatti arrivata una delibera dell’Anac che dice che dopo l’abbandono del cantiere da parte dell’impresa Collini, per procedere con i lavori sarà necessario pubblicare una nuova gara d’appalto. Il documento di fatto stoppa la volontà da parte della concessionaria Bergamo Parcheggi di affidare i lavori all’azienda che nel 2017 era arrivata terza in graduatoria (la seconda si era già tirata indietro), ossia la Rota Nodari. Una decisione che aveva sollevato più di un dubbio all’interno dello stesso Comune, tanto che era stato richiesto un parere all’Anticorruzione.

Per poter utilizzare il parcheggio, quindi, i bergamaschi dovranno aspettare come minimo un ulteriore altro anno rispetto all’iniziale programma, secondo cui l’opera avrebbe dovuto concludersi nel 2019 e i cui lavori sono invece ancora in alto mare. Una prima segnalazione all’Anac era stata depositata nel 2018 dagli allora consiglieri comunali pentastellati Marcello Zenoni e Fabio Gregorelli. L’Anticorruzione si era espressa ad ottobre dello scorso anno, evidenziando alcune gravi criticità del cantiere, tra cui ritardi ingiustificati e contraddizioni sui costi di costruzione, elementi che l’Anac riteneva imputabili alla concessionaria.

Alla luce di questa serie di irregolarità procedurali e di inadempimenti, Palazzo Frizzoni avrebbe potuto rescindere quindi il contratto con Bergamo Parcheggi. Tuttavia, all’epoca dei fatti le parti erano arrivate a una transazione, decidendo di affidare i lavori alla Collini, la quale però a fine 2019 si è tirata indietro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia